Vini, Paolo Massobrio e Marco Gatti presentano le novità 2018 che saliranno sul palco di Golosaria

Compie 16 anni la sfida di Paolo Massobrio e Marco Gatti di individuare ogni anno 100 cantine che meritano il podio, senza mai premiare quelle degli anni precedenti.

“Vogliamo arrivare ai 20 anni – dicono gli autori del libro in uscita oggi dal titolo “Vino: assaggi memorabili di quel giorno e di quell’ora” (Cairo Editore) – perché questo esercizio ci ha fatto conoscere dal vivo l’evoluzione qualitativa del vino italiano”.

La selezione di quest’anno, viene lanciata in anteprima oggi dall’enoteca on lineTannico che proporrà una serie di chicche in vendita speciale, selezionate fra i Top di quest’anno e le cantine che saranno presenti a Golosaria Milano, dal 27 al 29 ottobre, nell’area WINE.

I Top Hundred di Papillon, saliranno poi sul palco di Golosaria domenica 28 ottobre, e quest’anno si registra l’exploit della Sardegna, davvero ricca di novità. È lo specchio dell’Italia del vino a cui sono stati aggiunti, da due anni, i “Fuori di top”. Si tratta in questo caso di cantine, per lo più piccole o piccolissime e spesso nuove, con vini eccezionali scoperti a chiusura della selezione effettuata con degustazioni collettive. In questo caso i 40 vini, sono stati promossi direttamente sul campo o da Massobrio o da Gatti, quindi senza passare dalle degustazioni plenarie.

A completare il quadro la scelta di 21 Cantine “Memorabili” che rappresentano quelle realtà storiche, già premiate con il Top Hundred, ma che vivono un costante miglioramento della loro offerta. E come cantine, in questo caso (quindi la produzione complessiva dei vini) meritano una citazione a sé stante. Saranno protagoniste di un racconto dell’Italia del vino in questi ultimi 25 anni, che è il periodo di uscita delGolosario, il best seller di 1.000 pagine dedicato alle migliori produzioni artigianali d’Italia, che esce a Golosaria con la ventesima edizione.

Come ogni anno, il riconoscimento dei Top Hundred ha anche i Top dei Top, ossia l’eccellenza per ogni categoria. Per i vini bianchi è il Terre Siciliane Bianco “Il Coro di Fondo Antico” 2016 della cantina Fondo Antico di Trapani; per i rossi il Capriano del Colle Rosso Riserva “Riserva degli Angeli” 2015 prodotto da Lazzari di Capriano del Colle (BS); per gli spumanti il Trentodoc Extra Brut Rosé Riserva 2014 di Maso Martis di Trento; per i passiti il Moscato Passito di Noto 2017 di Feudo Luparello di Pachino (SR).

Fra i 40 “Fuori di top” emerge l’Isola dei Nuraghi “Migiu”, affinato in anfora dalle Cantine Olianas di Gergei (CA), mentre la sorpresa spiazzante fra i 100 vini Top è il Pinot Nero 2013 di Cascina Eugenia 1641 di Pettenasco (NO). Fra le cantine memorabili, menzione speciale per la vetta di Tramin col suo “Epokale”.

Su