Vini da tutto il pianeta al Concorso Enologico Internazionale “Emozioni dal Mondo: Merlot e Cabernet insieme”

Presenta a Palazzo Pirelli di Milano la 14esima edizione della manifestazione patrocinata dal Consiglio regionale che si svolgerà nella Bergamasca dal 18 al 20 ottobre: 250 le etichette provenienti da 23 Paesi

MILANO – Duecentocinquanta etichette di vini provenienti da 23 Paesi, con una commissione giudicatrice formata da 85 tra enologi, blogger e giornalisti di 31 nazioni. Sono i numeri della 14esima edizione del Concorso Enologico Internazionale “Emozioni dal Mondo: Merlot e Cabernet insieme”, patrocinata dal Consiglio regionale,  presentata stamattina a Palazzo Pirelli. La manifestazione si svolgerà a Spirano, nella Bergamasca, dal 18 al 20 ottobre prossimi.
Alla presentazione sono intervenuti Giovanni Malanchini, consigliere segretario del Consiglio regionale della Lombardia; Emanuele Medolago Albani, tresidente del Consorzio di Tutela Valcalepio; Sergio Cantoni, direttore del Consorzio di Tutela Valcalepio; Enrico Rota, presidente della Strada del Vino e dei Sapori della Valcalepio. Presente anche l’assessore al Turismo di Regione Lombardia Lara Magoni.
La rassegna, come ha evidenziato il consigliere Giovanni Malanchini, è un vero e proprio percorso del territorio. “Abbiamo – ha detto Malanchini – etichette di eccellenze che meritano di essere valorizzate maggiormente. Tutto questo va fatto, e Regione Lombardia lo sta facendo,  con un’azione di marketing che coinvolga tutte le bellezze del territorio con un tragitto dei gusti che ha il suo esplodere nell’emozione di un calice di vino che rappresenta una terra, la sua cultura e tradizione”. 
Oltre ai vini della Valcalepio e delle altre Regioni d’Italia, tra le etichette spiccano  anche quelle provenienti da Israele, Canada, Turchia, Cina, Russia, Giappone e persino dal Perù.

Grazie ai vignaioli bergamaschi e al vino della Valcalepio – ha detto l’assessore Magoni – Bergamo e il suo territorio esaltano la loro vocazione turistica e attrattiva e sono sempre più conosciuti in tutto il mondo. L’eccellenza dell’enologia della Valcalepio conferisce al nostro territorio una vocazione internazionale.Una rassegna di così grande importanza riveste un ruolo fondamentale per la promozione e il marketing territoriale,  volano strategico per il turismo. In tal senso, poter far apprezzare ovunque sapori e gusti della nostra terra mi rende fiera di essere bergamasca”. 
L’assessore Magoni ha voluto infine rivolgere un appello ai rappresentanti del Consorzio Tutela Valcalepio, alle istituzioni locali e agli operatori del settore presenti all’evento: “Voi siete gli ambasciatori delle eccellenze della Bergamasca, dobbiamo saper far squadra per valorizzare ulteriormente un territorio ricco che può offrire tantissimo ai visitatori, dall’enogastronomia all’arte, dalla natura alla cultura”.

Su