Varese, i versi di Leopardi sulla Via Sacra

Lavia, Marinoni, Fracassi, Popolizio e De Summa sono le star del Festival “Tra Sacro e Sacro Monte”. Che inizia stasera con navette e funicolare gratis per tutti

VARESE – Sempre caro mi fu quel Sacro Monte. Sarà la poesia di Giacomo Leopardi, proposta da Gabriele Lavia, a inaugurare la nona edizione del festival “Tra Sacro e Sacro Monte”, appuntamento culturale estivo tra i più apprezzati dell’estate lombarda. Stasera, 5 luglio, alle ore 21, lo spettacolo “Lavia dice Infinito” sarà l’omaggio alla lirica più celebre della letteratura italiana. Il percorso tra i versi del poeta di Recanati contemplerà altri celebri componimenti come “A Silvia”, “Il passero solitario”, “Canto notturno di un pastore errante dell’Asia”, “La sera del dì di festa”.

Il regista Gabriele Lavia 

Ma il duo Lavia-Leopardi è solo l’aperitivo. Fino al 26 luglio altri grandi protagonisti della scena contemporanea si esibiranno sulla vetta della via Sacra di Varese, riconosciuta bandiera artistica e culturale italiana, patrimonio Unesco: da Proxima Res con Laura Marinoni con “Testori. Passio, Crocifissione” (giovedì 12 luglio) a Federica Fracassi che celebra Ada Negri (giovedì 19 luglio). Fino a Massimo Popolizio, protagonista dell’ardita operazione  “Da Michelangelo a Fabrizio De André. La parola rivoluzionaria” (giovedì 26 luglio).

Alla programmazione poetica si affianca il Progetto Iceberg di teatro itinerante  “Il Sacro Monte: storia del rifugio di santi e rivoluzionari”. L’8, il 12 e il 22 luglio alle 18, Karakorum Teatro propone uno spettacolo nel quale il pubblico è condotto a una salita del Monte per raccontare di quel mettersi in viaggio alla ricerca di qualcosa di meglio, una promessa, una speranza, un desiderio di cambiare le cose.

Poi ci sono gli speciali incontri col poeta, previsti nella Location Camponovo. Sono due: il primo martedì 10 luglio, alle 21, con Davide Rondoni e il suo “L’allodola e il fuoco. Le cinquanta poesie che accendono la vita”;  il secondo martedì 24 luglio, alle 21, con Roberto Mussapi, protagonista con “Voci Prima della scena”.

“Fuori cartellone”, alla Casa Museo Lodovico Pogliaghi, un progetto legato al teatro nelle case e nelle case-museo. Mercoledì 18 luglio, alle 21, appuntamento pertanto con Oscar De Summa, uno dei più interessanti autori e attori della scena contemporanea, in “San Francesco Live”.

Ma torniamo al primo appuntamento, dedicato a Leopardi. Gabriele Lavia, per la prima volta al Sacro Monte, vuole rendere omaggio al poeta, al suo soggiorno pisano, al suo desiderio di sondare la parola e il suono in un momento di forte creatività artistica.  Leopardi, infatti, soggiornò a Pisa nove mesi fra il 1827 e il 1828 dove sembrò rinascere e ritrovare un equilibrio che lo portò a stemperare di nuovo nella dolcezza dell’intuizione poetica il disincanto e l’amarezza delle Operette Morali. In caso di pioggia lo spettacolo si svolgerà all’interno del Santuario di Santa Maria del Monte.

Gli spettatori del festival potranno gustare, a partire dalle 18.30, l’aperitivo sulla suggestiva terrazza della Location Camponovo, cominciando ad aprire lo sguardo sulla bellezza della vallata prealpina al tramonto. C’è, inoltre, la possibilità di take away su prenotazione. Per maggiori informazioni e prenotazioni obbligatorie: www.locationcamponovo.it – tel. 347/231.115.2.

Invece l’Hotel Ristorante Al Borducan resterà aperto fino alle 23 per frugali cene post spettacolo(prenotazione consigliata al 0332/220.567 o scrivendo a info@borducan.com).

Per raggiungere la cima del Sacro Monte è a disposizione la navetta gratuita offerta da Morandi Tour con partenza alle 19.30 da piazza Monte Grappa, fermata intermedia al piazzale dello Stadio F. Ossola alle 19.35, e rientro al termine dello spettacolo.

Prenotazione, entro le 17 del giorno dello spettacolo, e informazioni sono disponibili dalla scheda di ciascuno spettacolo sul sito www.trasacroesacromonte.it oppuare direttamente all’Agenzia Morandi Tour, via Dandolo 1, Varese mail: ufficiogruppi@moranditour.it, tel. 0332/287.146.

Vincenzo Sardelli

Su