Un guardalinee di Sesto San Giovanni debutta in Serie A e in città arriva l’arbitro internazionale Daniele Orsato

Cresce a Sesto San Giovanni, città di quasi novantamila abitanti, l’interesse dei giovani per la professione arbitrale. Proprio in questi giorni la sezione di Sesto San Giovanni dell’Associazione Italiana Arbitri (AIA) ha lanciato la campagna “Diventa anche tu arbitro di calcio”. L’iniziativa è avvenuta in concomitanza con la designazione di un sestese, Fabrizio Lombardo (32 anni), che domenica scorsa ha debuttato come assistente dell’arbitro Massimiliano Irrati di Pistoia nella partita Atalanta-Chievo Verona. L’incontro è terminato in parità con il risultato di 1-1. La notizia ha suscitato enorme interesse a Sesto San Giovanni, in quanto un evento del genere non si verificava da quasi quarant’anni. Secondo gli esperti il sestese Fabrizio Lombardo, nato e cresciuto nella città dell’hinterland milanese, è avviato verso una lunga e importante carriera di assistente arbitrale. “A Fabrizio – ha detto il presidente della sezione arbitrale di Sesto San Giovanni, Giuseppe Esposito – vanno i nostri complimenti per il suo debutto nella massima serie, sicuro che sarà il primo di un radioso cammino che renderà fiera la nostra sezione.” A dimostrazione dell’interesse dell’Associazione degli arbitri nei giorni scorsi a Sesto San Giovanni è venuto il fischietto internazionale Daniele Orsato, 43 anni, di Montecchio Maggiore, che ha tenuto un’importante relazione ai tantissimi giovani arbitri aspiranti, nel salone di un locale cittadino. La serata dell’arbitro Orsato si è conclusa nel noto ristorante Pentola d’Oro di Sesto San Giovanni.

(Nella foto di sinistra Daniele Orsato e Gennaro Lepore, titolare del ristorante Pentola d’Oro. Nella foto di destra Fabrizio Lombardo) 

Su