Turismo, gli svizzeri scelgono l’Italia per natura, cultura, cibo e cure termali

In crescita le presenze dei cittadini della Confederazione nel nostro paese. Siamo la seconda meta preferita dopo la Germania. Gli elvetici primi acquirenti al mondo del Made in Italy

Il popolo con i salari più alti d’Europa sceglie l’Italia per passare le vacanze. Gli svizzeri sono al primo posto per retribuzione mensile, basti pensare che un giovane laureato elvetico guadagna in media 78.475 euro all’anno, secondo i dati del Global Remuneration Planning Report, un quadro medio quasi il doppio ( oltre 144 mila euro) e in media gli stipendi sono 1,7 volte superiori di quelli italiani. Grande capacità di spesa, quindi, per gli svizzeri che amano i prodotti: sono i maggiori acquirenti al mondo del made in Italy al quale associano valori come bellezza, lusso, benessere e passione.

Il Belpaese è anche la seconda destinazione preferita, dietro alla Germania ma davanti alla Francia, per gli elvetici, popolo di grandi viaggiatori (in media compiono 3 vacanze all’estero ogni anno),  con uno spendig di 140 euro al giorno per un soggiorno in Italia.

In particolare i turisti del paese dei Cantoni  sono il terzo mercato per le regioni del Nord Italia, il secondo per le destinazioni di montagna e il terzo per le destinazioni di mare.

L’immagine della penisola esercita forte attrattiva soprattutto grazie alla balneabilità dei mari, al clima mite, al ricco patrimonio culturale e monumentale, alla varietà enogastronomica e alla bellezza dei paesaggi. Gli svizzeri amano anche la cordialità, l’ospitalità e la simpatia, percepiti come tipicamente italiani. Altri punti di forza sono il forte appeal per l’Italia come sinonimo di qualità ed eccellenza, non solo nell’arte, ma anche nella cultura, nella moda, nel lusso e nel design.

La Svizzera si colloca al 5° posto quale bacino di origine dei flussi incoming in Italia, dimostrando un alto potenziale turistico.

Da una recente indagine sulle abitudini dei turisti stranieri che scelgono l’Italia come meta per le loro vacanze emerge che sta crescendo l’interesse per il turismo termale e del benessere che si piazza al secondo posto per presenze dopo quello culturale. In particolare i turisti stranieri del benessere scelgono l’Italia come prima meta , infatti secondo i dati dell’ENIT sono state oltre 5 milioni e mezzo le presenze straniere nelle località termali italiane , tra questi, in particolare, i facoltosi viaggiatori svizzeri: su 2.175.000 arrivi in Italia, il 7,2% degli elvetici ha scelto le terme e le migliori destinazioni del benessere anche grazie alla possibilità di detrarre queste cure.

 

Raffaele Biglia

Su