Sondrio e Valmalenco si preparano per la stagione invernale

SONDRIO – Mentre sale l’attesa per Big Air and the City che vedrà la Valmalenco protagonista a Milano, il territorio tra Sondrio e Valmalenco, appena imbiancato in quota dalla recente nevicata, si avvicina all’inaugurazione della stagione invernale con un’offerta imperdibile.

Per il secondo anno la Coppa del Mondo di snowboard e freestyle nell’area che ospitò Expo sarà una grande occasione di promozione per lo sci malenco, grazie anche al fatto che nello snowboard il Big Air è diventato sport olimpico e debutterà alle prossime Olimpiadi Invernali.

Si comincia il 10-11-12 novembre con il Big Air Snowboard. Si raddoppia il 17-18-19 novembre con il FreeSki. Tante le attività che coinvolgeranno giovani e meno giovani, sportivi e famiglie. Il campo di battaglia rimane lo stesso: lo spettacolare trampolino alto 40 metri (www.bigairmilan.com).

Nel frattempo non mancheranno le proposte per i turisti che arriveranno in Valtellina.

Lanzada infatti dedicherà domenica 12 novembre agli appassionati di sport, ai giovani e ai golosi di castagne. Dalle ore 9 in località Pradasc la quarta prova del campionato provinciale di corsa campestre. Nel pomeriggio, alle ore 14:15, l’Oratorio San Giovanni Bosco organizza la tradizionale castagnata, un momento di svago con bambini e ragazzi, a seguire castagne per tutti.

Sempre domenica 12 a Triangia, Pradella e Triasso “Rigira il torchio”: visita ai torchi delle contrade di Sondrio.

Sabato 18 novembre “Pizzarmonica” a Chiesa in Valmalenco. Dalle 19:30 al palazzo dello sport pizzoccherata con grandi artisti della musica e l’esibizione del campione mondiale di fisarmonica.

Senza dimenticare domenica 19 novembre lo “slalom alle piramidi” di Postalesio. Corsa in montagna non competitiva di 9 km e camminata di 4 km all’interno della riseva naturale protetta che ospita le piramidi di erosione (slalomallepiramidi@gmail.com).

E se non vi basta potete sempre venire ad osservare le stelle in Valmalenco grazie alle perla dell’Osservatorio astronomico ValMalenco. Due cupole perfettamente automatizzate e operative in alta Valmalenco, a 1670 metri di quota in località Braciascia-San Giuseppe, nel cuore delle Alpi Retiche (www.cieloinvalmalenco.it).

Sondrio e Valmalenco, nel cuore della Valtellina, è un territorio caratterizzato da una natura selvaggia, ma generosa, incastonato tra le Alpi Orobiche e Retiche, tra cui svetta, con i suoi 4.050 metri, il pizzo Bernina. Regno della neve d’inverno con 50 km di piste da sci, uno snowpark e una sconfinata offerta di attività all’aria aperta, tra montagne bellissime e maestose, sa regalare una scenografia di colori, profumi e sapori che mutano ad ogni stagione. Non mancano bellezze naturali, artistiche, storiche e scenari unici, come i terrazzamenti vitati, sul versante retico dell’Adda, sui quali si producono pregiati vini che ben si accompagnano ai migliori prodotti della tradizione enogastronomica valtellinese.

*

*

Su