Smart working, la settimana della flessibilità promossa dal Comune di Milano

Dal 20 al 24 maggio la settimana del lavoro agile. Regus e Spaces mettono a disposizione gratuitamente trenta spazi in tutta la città per far sperimentare a professionisti e aziende un modo nuovo di intendere la produttività

Inizia lunedì la settimana dello smart working promossa da Comune di Milano e i business center Regus e Spaces aprono le porte a chi vuole sperimentare un modo nuovo di lavorare.

I trenta spazi (per un totale di 6600 posti) con sede a Milano di IWG, leader globale nella fornitura degli spazi di lavoro flessibile, con i suoi brand Regus e Spaces vengono messi gratuitamente a disposizione di professionisti e aziende.

Nato per dare la possibilità di lavorare “anytime, anywhere”, lo smart working si contraddistingue per la flessibilità degli orari e delle sedi di lavoro. Ed è per soddisfare queste esigenze che i business center IWG offrono sale riunioni, postazioni singole e in coworking accessibili sulla base delle proprie preferenze, per un’offerta a livello globale che supera i 4,6 milioni di mq di superficie destinata ad uso ufficio.

 Per prenotare gli spazi sarà sufficiente collegarsi alla sezione del sito del Comune di Milano dedicata alla Settimana Del Lavoro Agile (http://www.comune.milano.it/aree-tematiche/lavoro-e-formazione/lavoro/lavoro-agile) e consultare la mappa degli spazi di coworking scegliendo la postazione preferita a seconda delle disponibilità giornaliere e orarie.

Secondo Mauro Mordini, country manager per IWG Italia, ben 3 lavoratori su 10 rinuncerebbero a ferie e permessi per ottenere la flessibilità del luogo di lavoro, mentre per 7 su 10 lo smart working è ormai considerato normale. Con questa iniziativa l’obiettivo è quello di contribuire a diffondere una nuova cultura del lavoro per migliorare la vita professionale degli individui.

 

Raffaele Biglia

*

*

Su