Slow Pitch, la Dry Wall Bombers di Nettuno rappresenta l’Italia al torneo di Lubiana

Il torneo internazionale indoor di slow pitch a Lubiana, capitale della Slovenia, è cominciato oggi. A rappresentare la bandiera tricolore italiana c’è Dry Wall Bombers (Italia Slow Pitch Team), unica squadra italiana della competizione, nella quale figurano blasonate formazioni di diversa nazionalità (3 statunitensi, 2 slovene, 1 tedesca, 1 ceca, 1 austriaca, 1 olandese, 1 dominicana).
Per Dry Wall Bombers – che ha già saputo dimostrare il proprio valore all’ESSL International Tournament di Rimini lo scorso settembre, salendo sul secondo gradino del podio – si tratta della prima prova del torneo annuale organizzato da ESSL (European Slow Pitch Softball), che si concluderà con le finali di settembre. Per seguire l’andamento della stagione, consultare le classifiche e guardare i match live:www.softballeurope.com.
«I giocatori sono pronti e io, come loro, sono molto fiducioso oltreché emozionato – dichiara il presidente Paolo Panuccio, in occasione dell’apertura dei giochi -. Credo nelle nostre potenzialità e nonostante gli avversari siano estremamente forti e agguerriti, abbiamo tutte le carte in regola per puntare alla vittoria. Forza ragazzi!».
Per conoscere qualche dettaglio in più su Dry Wall Bombers e sullo slow pitch, in poche parole una variante del softball, si può consultare il sito www.drywallsystem.com – main sponsor della squadra – nella sezione “Dry Wall System e lo sport”.

*

*

Su