Si aprono in Thailandia le Olimpiadi della robotica

Regole a sorpresa e automazione sfideranno i giovani concorrenti a risolvere problemi reali

MILANO – World Robot Olympiad Association con gli sponsor LEGO Education e Juniper Networks, leader nelle reti sicure, scalabili e automatizzate, annuncia chele finali di quest’anno avranno inizio venerdì 16 novembre a Chiang Mai, Thailandia. 484 team per un totale di oltre 1.200 giocatori provenienti da 63 paesi prenderanno parte alla rassegna gareggiando in otto categorie in base a età e attività da eseguire. I team dovranno dimostrare la loro capacità di problem solving e di innovazione utilizzando robot Lego progettati, costruiti e programmati da loro.

Il tema dell’evento 2018 attorno al quale sono basate alcune delle competizioni, è “Food Matters”. Le sfide sono note in anticipo così che i team possano definire il proprio approccio, ma all’inizio dei giochi sarà comunicata una regola a sorpresa che servirà a valutare la capacità di lavorare in squadra, pensare rapidamente e programmare senza aiuto hardware e software. Le squadre dovranno iniziare la competizione con i robot smontati e avranno un tempo limitato (oltre a vincoli dimensionali) per costruire il robot da zero, senza istruzioni o aiuti da parte di adulti.

-L’età dei partecipanti spazia da 6 a 25 anni
-I robot devono essere costruiti usando solo gli elementi specificati – LEGO Mindstorms e LEGO Education WeDo 2.0 – in funzione della categoria.
-In base all’esperienza degli anni passati, si prevede che le finali 2018 attireranno un migliaio di spettatori nei tre giorni della manifestazione.
-La stagione 2018 è iniziata in gennaio e da allora si sono svolti turni eliminatori e finali in 70 Paesi. In totale 26.000 team hanno gareggiato in 444 tornei per conquistarsi un posto nelle finali.
-Ogni team è composto da un allenatore e due-tre giocatori
-Durante l’evento saranno assegnati diversi riconoscimenti tra i quali l’inaugurale “Juniper Networks’ Engineering Simplicity Honors Award” e il “LEGO Education Creativity Award”.

“La robotica è una fantastica piattaforma per portare gli studenti a interessarsi alle materie STEM. Nella velocissima società di oggi abbiamo bisogno di studenti capaci di pensare in modo creativo. WRO sfida gli studenti a presentare soluzioni creative a problemi complessi. Per emergere occorrono idee originali, che si differenzino da quelle degli altri concorrenti. A WRO 2018 regaleremo agli inventori e agli ingegneri di domani un’esperienza memorabile che aprirà loro nuove strade”, ha dichiarato Claus Ditlev Christensen, secretary general at World Robot Olympiad Association Ltd.

“Qui non c’è solo gioco e divertimento, i concorrenti raggiungono standard decisamente alti di ingegneria dell’automazione per risolvere problemi reali. Juniper è da sempre un’appassionata sostenitrice degli studi STEM come driver creativo per le capacità delle nuove generazioni di cambiare le cose in meglio. In piena era della trasformazione digitale, questi giovani di talento saranno le avanguardie dell’automazione nel prosieguo degli studi e quando si affacceranno nel mondo del lavoro”, ha confermato Mike Marcellin, chief marketing officer at Juniper Networks

“LEGO Education è fiera di supportare le World Robot Olympiad perché sappiamo che questa memorabile esperienza ha un impatto duraturo sulle abilità e sulle ambizioni dei giovani studenti di tutto il mondo. Le competenze scientifiche, tecnologiche, ingegneristiche e matematiche insieme con le competenze trasferibili come il problem solving e la collaborazione che i giovani sviluppano con questa competizione li aiuterà ad avere successo anche nel mondo del lavoro”, ha concluso Camilla Bottke, Head of Afterschool and Competitions, LEGO Education.

*

*

Su