Sanremo, numeri record per la terza edizione della manifestazione “La Forza della Natura” dedicata a Libereso Guglielmi

Si è chiusa con oltre 17.000 presenze la terza edizione della manifestazione “La Forza della Natura”, un evento promosso dall’Associazione “Libereso Guglielmi” con il patrocinio e sostegno del Comune di Sanremo in collaborazione con il MiBACT Polo Museale della Liguria e numerose scuole e associazioni culturali del territorio.

Il risultato, superiore alle due precedenti edizioni, che si erano attestate rispettivamente a 11.000 presenze nel 2017 e a 15.000 nel 2018, ha confermato il crescente successo di questa manifestazione che rappresenta un fortissimo richiamo per turisti e residenti. Numeri record per questa edizione: per 12 giorni, dal 20 aprile al 1 maggio, la struttura museale è rimasta aperta per un totale di 150 ore, proponendo la visita di 5 mostre, ospitando 59 relatori, che hanno dato vita a 52 incontri, dibattiti, conferenze, spettacoli musicali e teatrali, laboratori e degustazioni e registrando 17.102 presenze complessive.

“Il successo di questo evento – commenta Claudio Porchia, ideatore dell’evento  –  deriva dal mix di più fattori: il forte interesse per la struttura museale del Forte di santa Tecla, in grado di richiamare l’attenzione dei turisti presenti in città; il fascino di Libereso, personaggio di fama nazionale  e un programma ricco di eventi che, partendo dalla presentazione della figura di Libereso nei suoi diversi aspetti, botanico e disegnatore, scrittore e amante della natura, ha portato l’attenzione dei visitatori sui temi ambientali e letterari offrendo occasioni di incontro e approfondimento multidisciplinari: letteratura, gastronomia, giardinaggio, agricoltura e biodiversità, salute e sostenibilità ambientale. Un evento in grado di suscitare interesse per temi importanti come l’ambiente e la salute e nello stesso tempo in grado di regalare emozioni. La manifestazione non si limita ad un semplice tributo ad un personaggio straordinario, ma sta assumendo sempre di più le caratteristiche di un vero e proprio festival della natura e dell’ambiente, declinati in termini di sostenibilità e benessere e, soprattutto rivolto a tutti, gradi e piccini. Fondamentale anche quest’anno è stato il rapporto con le associazioni del territorio e con le scuole a partire dall’Istituto Ruffini- Aicardi e dalla scuola A. Rubino. Le richieste di insegnanti di altre regioni di pubblicizzare in anticipo il programma del prossimo anno per favorire l’arrivo a Sanremo anche del turismo scolastico si aggiungono ad un bilancio positivo e che ci ha offerto anche tante idee nuove e spunti interessanti da sviluppare per il prossimo anno. Voglio rivolgere un grande ringraziamento a tutti coloro che con l’attività di volontario hanno dato vita ad un evento importante ed a tutti gli sponsor che ci hanno aiutato in questa grande impresa”.

Christian Flammia 

Su