Salute, il mese della prevenzione del Cheratocono presentato a Milano

Promossa dall’Università di Verona e dal Centro Nazionale di Alta Tecnologia in Oftalmologia dell’Università di Chieti-Pescara, da CAMO (Centro Ambrosiano Oftalmico) in collaborazione con NEOVISION e con il patrocinio dell’A.I.CHE Associazione Italiana Cheratoconici, della SOI Società Oftalmologica Italiana, della  S.I.T.R.A.C. Società Italiana Trapianto di Cornea, l’iniziativa si propone di realizzare una grande campagna di prevenzione e diagnosi sul Cheratocono, una malattia di cui poco si parla ma che può portare alla cecità. Il Cheratocono causa l’assottigliamento e la deformazione della cornea, può esordire fin dalla pubertà e se non viene immediatamente diagnosticato è difficilmente curabile se non con un trapianto di cornea. Il mese di prevenzione verrà presentato martedì 10 settembre alle ore 11.30 all’hotel Principe di Savoia a Milano e vedrà relatori: Leonardo Mastropasqua, direttore del CNAT (Centro Nazionale di Alta Tecnologia in Oftalmologia) dell’Università di Chieti e Pescara; Giorgio Marchini, direttore della Scuola di Oftalmologia dell’Università di Verona; Rinaldo Lisario  presidente A.I.CHE Associazione Italiana Cheratoconici e Lucio Buratto, direttore Scientifico Centro Ambrosiano Oftalmico e Neovision.

Per questa importante campagna di informazione e prevenzione, che vedrà coinvolti decine di centri su tutto il territorio nazionale, è stato inoltre richiesto il patrocinio del Ministero della Salute, e della Regione Veneto.

Per prenotare una visita gratuita presso i centri specialistici basta andare sul sito www.curagliocchi.it.

 

*

*

Su