Rotary Milano Sempione, tripudio di colori al vernissage colombiano

La console Gomez de Lievano: «Venite in Colombia, terra di pace, turismo, arte, cultura e opportunità»

Da sinistra ambasciatore Belize Nunzio Alfredo D’Angeri, ministro San Marino Ottavio Fabbri, presidente Rotary  Giancarlo Cipolla,  Massimo Alberizzi

MILANO – Il colore esuberante dell’Amazzonia. Le pennellate vigorose, abbaglianti, di Olmo Guilliermo Lievano. Oppure l’equilibrio, la spiritualità, la purezza dell’anima di Mario Guzman. O ancora, l’intimità erotica e sognante di Alvaro Zarama, capace di proiettare l’osservatore in uno spazio estetico razionale e intellettuale.

C’era tutto il tripudio culturale e artistico della Colombia, l’anima preistorica e multietnica dell’America latina, nel vernissage “America a colori”, organizzato venerdì 5 ottobre dal Rotary Milano Sempione e dal Consolato Generale della Colombia presso lo Studio Legale Cipolla a Milano (corso Monforte 16, MM San Babila). Dipinti di tutte le forme, di stili eterogenei, capaci di evocare un mondo paradisiaco, in parte inesplorato, in parte contaminato e devastato dall’uomo. Oltre agli autori citati, la mostra contemplava dipinti di Luz Marina Barrios Acosta, Nubia Lamilla e Nubia Monje.

L’avvocato Giancarlo Cipolla, neoeletto presidente del Rotary Milano Sempione, ha inaugurato la mostra con la console generale colombiana Gloria Cecilia Gomez de Lievano. Cipolla ha ricordato lo spirito del Rotary, da sempre impegnato a riconoscere la cultura di popoli provenienti da terre lontane: «La cultura è un bene universale che non conosce limitazioni di sorta. Per questo è sempre motivo di dialogo e di confronto. L’arte esprime, senza veli o inganni, l’identità di un popolo, così da poter essere considerata il migliore strumento di conoscenza».

La console Gomez de Lievano, impegnata per l’affermazione anche in Italia dei fondamentali principi di diritto riconosciuti dai trattati internazionali, ha sottolineato da parte sua l’importanza, dopo 50 anni di guerra (contro il Cartello di Medellin e contro i guerriglieri delle Farc, ndr.) di rinverdire i fasti del popolo colombiano. Ne sono espressione personalità della cultura universale, come Garcia Marquez e Botero. La Colombia è terra ricchissima di biodiversità e di prodotti pregiati, che vanno dall’orchidea, al caffè allo smeraldo. L’invito, ovviamente, è di visitarla.

Tantissimi i diplomatici convenuti alla mostra: dal ministro plenipotenziario della Repubblica di San Marino Ottavio Fabbri, produttore cinematografico, pittore (proprio la scorsa settimana è stata inaugurata una sua personale presso l’ENEA a Roma) all’ambasciatore straordinario e plenipotenziario del Belize Nunzio Alfredo d’Angeri; dal ministro consigliere e incaricato d’affari commerciali ad interim dell’Ambasciata del Belize presso la Santa Sede, Stefan John Charles d’Angeri, al console generale dell’Argentina, Cristian Dellepiane e i consoli generali Ricardo Duarte (Uruguay), Pedro Gonzalez Marin (Cile) e Augusto Salamanca (Perù), oltre a molti giornalisti, amici e simpatizzanti.

Info: info@cipollastudiolegale.it, tel. 0245471019

Nella foto in alto da sinistra: Ricardo Duarte, Pedro Gonzalez, Gloria Cecilia Gomez de Lievano, Giancarlo Cipolla e Cristian Dellepiane

Vincenzo Sardelli

Su