Ricerca, intesa tra Università Bicocca di Milano e Asst Monza

Siglato oggi l’accordo triennale tra Università degli Studi di Milano – Bicocca e ASST di Monza per la promozione di attività di ricerca e di sperimentazione clinica svolte da personale universitario e da medici ospedalieri, attraverso la condivisione delle strutture e delle competenze.

“È fondamentale che una ASST lavori a stretto contatto con un’università perché fare e investire nella ricerca migliora sensibilmente la vita dei cittadini” ha detto il vicepresidente di Regione Lombardia e assessore per la Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione delle imprese Fabrizio Sala commentando l’accordo tra Università degli Studi di Milano – Bicocca e ASST di Monza.

Fabrizio Sala e Cristina Messa

“Fare ricerca nelle ASST – ha affermato Fabrizio Sala – è importantissimo perché in Lombardia abbiamo il miglior capitale umano e dobbiamo fare squadra anche per ottimizzare le informazioni e la conoscenza sulla ricerca”.

L’intesa è stata presentata dal vicepresidente Fabrizio Sala insieme al direttore generale dell’Asst di Monza Matteo Stocco, al rettore dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca Cristina Messa e al direttore del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Ateneo Maria Grazia Valsecchi.

“Regione Lombardia vuole generare la cultura della ricerca tra i cittadini, creando un circolo virtuoso tra aziende e istituzioni in grado di dar voce a questo settore fondamentale. Se dobbiamo parlare di ‘reddito’ – ha concluso Sala – sarebbe meglio parlare di ‘reddito di ricerca’, che avrebbe una rilevanza maggiore rispetto al ‘reddito di cittadinanza’”

Nella foto in alto in senso orario: Fabrizio Sala, il rettore dell’Università degli Studi di MIlano-Bicocca Cristina Messa, il direttore generale dell’Asst di Monza Matteo Stocco e il direttore del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Ateneo Maria Grazia Valsecchi durante la firma dell’accordo sulla ricerca tra Università degli Studi di Milano – Bicocca e ASST di Monza.

Su