Regione Lombardia in lutto per Angela Zerilli morta nel crollo del ponte di Genova

Bandiere a mezz'asta nelle sedi della Regione in segno di lutto  per la perdita del funzionario regionale. Le condoglianze del presidente Attilio Fontana

MILANO – “La tragedia di Genova assume per l’intera comunità di Regione Lombardia contorni ancora più gravi. Apprendere che tra le vittime del crollo del ponte c’è anche una persona che lavorava nella nostra squadra ci addolora moltissimo. A nome di tutti i dipendenti della Regione porgo le più sentite condoglianze ai familiari e ai cari di Angela. Ci stringiamo al loro dolore e siamo a disposizione per ogni necessità in questo drammatico momento“.

Lo afferma il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana dopo aver appreso la notizia che tra le persone che hanno perso la vita a Genova c’è anche Angela Zerilli, 58 anni, funzionario di Regione Lombardia, stimata e apprezzata per il suo lavoro alla Direzione Generale Cultura.

La sede regionale di via Pola

Il presidente, in segno di lutto, ha disposto che le bandiere di Regione Lombardia restino a mezz’asta in tutte le sedi
istituzionali fino alla data dei funerali.

“Mi associo alle condoglianze del presidente Fontana ed esprimo il mio profondo cordoglio ai familiari di Angela Zerilli, una delle preziose risorse della Direzione generale Cultura”. Sono le parole dell’assessore regionale all’Autonomia e Cultura Stefano Bruno Galli, dopo aver appreso che, tra le vittime del crollo del ponte Morandi a Genova, c’è anche Angela Zerilli, stimata dipendente regionale in forza alla DG Cultura.

“Condivido il sentimento di smarrimento del personale della Direzione generale di fronte a questa sconvolgente tragedia – aggiunge Galli – e mi unisco con commozione al dolore della famiglia e di tutti coloro che la conoscevano e le volevo bene”.

Perfezionista, con competenze di alto profilo amministrativo,  Angela Zerilli, si occupava in Direzione Generale Cultura del monitoraggio degli Accordi Programma. Era laureata in economia aziendale presso l’università Bocconi di Milano con specializzazione in finanza aziendale, aveva conseguito anche il Master in economia e diritto della regolamentazione presso la Scuola superiore dell’economia e delle finanze e conosceva sette lingue, l’ultima che ha studiato è il cinese.
“Angela lavorava da circa otto anni con noi – ricorda il vice direttore generale della DG Cultura, Giuseppe Costa – ma era in Regione da molti anni. Aperta, estremamente precisa in quello che faceva e severa, anzitutto con se stessa, oltre che con le persone con cui collaborava”.

Angela Zerilli ha lavorato presso altre Direzioni della Giunta regionale, tra cui la Presidenza.

Su