Regione Lombardia, 9 nuovi defibrillatori per la sicurezza sul lavoro nel Palazzo

Fontana:” In caso di arresto cardio circolatorio l’utilizzo di questi apparecchi può salvare la vita”. Istituiti anche corsi per imparare a praticare il massaggio cardiaco

Sono nove ora i defibrillatori disponibili a Palazzo Lombardia, sei sono stati aggiunti ai tre già presenti all’interno di uno spazio con tanti dipendenti e persone che visitano quotidianamente la sede della Regione.

Secondo il presidente Attilio Fontana, questi apparecchi possono salvare la vita in quanto, in attesa dell’arrivo dei medici, possono far guadagnare dei minuti preziosi che possono risultare decisivi.

Più defibrillatori quindi ma non solo, infatti, ha dichiarato Fontana, “Areu (l’azienda regionale di emergenza urgenza) da oggi avvierà il corso di formazione per i dipendenti addetti alla sicurezza che dovranno utilizzare i defibrillatori. La salute e sicurezza del lavoratore deve essere sempre promossa e garantita. L’iniziativa di oggi la garantirà maggiormente ai nostri”.

Con questa iniziativa completiamo la cardioprotezione di Palazzo Lombardia. I 6 nuovi defibrillatori – ha aggiunto l’assessore al Welfare Giulio Gallera – sono di facilissimo utilizzo grazie alla voce guida che spiega passo-passo come deve essere posizionato sul torace della persona in arresto”.

La specificità di questi strumenti è che potranno essere usati da chiunque anche senza una preparazione specifica.

L’assessore infine, ha anche ricordato che la Regione Lombardia propone, grazie al supporto e alla professionalità di Areu, corsi “per imparare a praticare il massaggio cardiaco e per la disostruzione pediatrica”.

*

*

Su