Prima le Persone”, storie di frontiera e migrazione

L’evento promosso da UE’, associazione fortemente a favore di un’Europa solidale, in programma venerdì 22 marzo al Municipio 3 di Milano sarà un’occasione di confronto per affrontare il tema dell’integrazione

“Prima le persone” è il titolo dell’iniziativa per raccontare storie di convivenza e solidarietà di persone che vivono in territori di frontiera, da Bardonecchia a Ventimiglia, tra autoctoni e immigrati che cercano una via per la Francia in programma venerdì 22 marzo dalle 18.30 nella Sala del Municipio 3 di Milano (via Sansovino 9).

L’incontro organizzato da UE’, un’associazione aperta a tutti coloro che nell’Unione europea credono fortemente, vuole affrontare uno dei temi caldi in questo momento, raccontando come viene vissuto e gestito il fenomeno migratorio in Italia e in Europa. Verrà presentato il videoreportage dell’associazione girato al confine tra Italia e Francia e per l’occasione sarà presente Francesco Avato, sindaco di Bardonecchia in Alta Val di Susa.

Daniele Viotti, europarlamentare gruppo S&D, Caterina Antola, presidente del Municipio 3 che ha patrocinato l’iniziativa, e Elena Granata del Politecnico di Milano per il progetto TEEN straordinario strumento di integrazione ed educazione di giovani ragazzi migranti a Milano, animeranno il dibattito.

“Abbiamo deciso di visitare Bardonecchia e Ventimiglia- spiega il segretario di UE’ Federico D’Alesi- per capire lo stato d’animo dei migranti, sentire cosa pensano i baristi al mattino mentre preparano il cappuccino, comprendere cosa ne pensa la signora al supermercato. Ascoltare da chi abita al confine i problemi, le possibilità e le soluzioni. Perché la parola migrante è sempre sulla bocca di chi vive lontano, di chi non ci ha mai parlato”.

Raffaele Biglia

https://mail.google.com/mail/u/0/?pli=1#inbox/FMfcgxwBWBBJVZXMQQjDPglnxScspQjr?projector=1

*

*

Su