Presentato in Regione il progetto “SEAV (Servizio Europa d’Area Vasta) Lombardia Europa 2020”

MILANO – “Quello che presentiamo oggi è un bel progetto che consentirà agli enti locali di avere un accesso migliore ai fondi europei. Regione Lombardia è la regione europea più virtuosa, dopo il Baden Wurttemberg, nell’utilizzo dei fondi europei e di questo primato dobbiamo fare tesoro, facendo però in modo che anche gli enti locali lombardi possano accedere d’ora in avanti più facilmente e in maniera più diretta alle copiose risorse che l’Europa mette a disposizione.

Così il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana ha commentato l’avvio del progetto ‘SEAV (Servizio Europa d’Area Vasta) Lombardia Europa 2020’ presentato oggi a Palazzo Pirelli, e nato dalla collaborazione tra Regione, Anci Lombardia e Provincia di Brescia per attrarre e gestire fondi europei attraverso l’attivazione di servizi gestiti con modalità innovative di cooperazione amministrativa, a cui hanno partecipato, tra gli altri, il presidente di Anci Lombardia Virginio Brivio, il presidente di UPL Pier Luigi Mottinelli, il capo della Rappresentanza a Milano della Commissione Europea Massimo Gaudina e il direttore dell’Area Programmazione e Relazioni Esterne e vicario del segretario generale di Regione Lombardia Pier Attilio Superti.
“Oltre all’attività per la formazione del personale – ha concluso Fontana – i Comuni avranno un’ulteriore opportunità per conoscere le normative e le modalità di accesso ai fondi. Dal prossimo 30 ottobre, infatti, Anci avrà a disposizione dei locali riservati all’interno di Casa Lombardia, la sede di Regione a Bruxelles. Un punto di riferimento al quale rivolgersi per ogni necessità che consentirà un rilancio del ruolo degli Enti locali nei quali Regione crede profondamente”. 

Nella foto il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana durante il suo intervento, alla sua destra sua destra il vicario del segretario generale di Regione Lombardia Pier Attilio Superti e alla sua sinistra Virginio Brivio, presidente Anci Lombardia, e Pier Luigi Mottinelli, presidente UPL 

Su