Presentato a Palazzo Marino il programma “Milano Montagna Week”

Cuore della manifestazione saranno anche quest’anno i Sustainable Outdoor Days a BASE

MILANO – Nasce quest’anno Milano Montagna Week, la settimana dedicata alla cultura di montagna e all’outdoor promossa dal Comune di Milano e da Milano Montagna che avrà luogo dal 14 al 20 ottobre. Cuore della manifestazione saranno anche quest’anno le quattro giornate a BASE Milano dal 17 al 20 ottobre.

“Il forte legame tra Milano e la montagna, di cui molto si è parlato in questi mesi in vista delle Olimpiadi invernali, prende forma anche grazie ad iniziative come questa – ha detto l’assessore allo Sport Roberta Guaineri -, una settimana piena di appuntamenti volti a sensibilizzare tutti verso i temi della sostenibilità, sempre più centrali per la fragilità dell’ambiente montano, culturali e sportivi”.

Milano Montagna nasce nel 2014 con il Festival, quattro giorni di sport e cultura dedicati agli appassionati di montagna. La comunità urbana degli amanti dell’outdoor cresce di pari passo con le prime quattro edizioni e, nel 2018, la novità del Festival & Fuori Festival dà per la prima volta spazio alle numerose voci in città che vogliono raccontare il proprio punto di vista sulla montagna per una settimana l’anno. Nasce così Milano Montagna Week, inserita all’interno del palinsesto di eventi culturali Yes Milano che celebra il rapporto della città con i suoi settori più significativi.

Un momento della presentazione

IL PROGRAMMA

Giovedì 12 settembre, avrà luogo l’anteprima della Week con Hervé Barmasse, una conferenza evento interattiva dal titolo “La mia vita da zero a 8000”. L’evento si terrà alle ore 21 presso il Vibram Connection Lab.

Il 20 settembre alle ore 20:45 Milano Montagna Week presenta nell’ambito della Movie Week la proiezione, presso il Centro Asteria, di The Climate Limbo, un film di Elena Brunello, Paolo Caselli, Francesco Ferri.

Lunedì 14 ottobre inaugura la settimana dedicata alla montagna il grande alpinista Simone Moro presso l’Auditorium Verdi – un evento organizzato da Aldo Faleri con la collaborazione di Adalberto Muzio, presenta Alessandro Filippini.

Il percorso della Week prosegue con moltissimi eventi, tra cui, martedì 15 ottobre, la proiezione presso Mare culturale urbano dei video indipendenti selezionati tramite il concorso Video Awards e la tappa milanese dello European Outdoor Film Tour (E.O.F.T) presso Orfeo Multisala.

La mattina di mercoledì 16 ottobre a Rockspot avrà luogo “Una parete per tutti”, una mattinata di arrampicata aperta a chi si occupa di disabilità e alle scuole secondarie organizzata da Sullatracciadiriccardo e Cooperativa Stella Polare.

In concomitanza, alle 11 si apriranno le porte dell’archivio del Touring Club Italiano, occasione unica per visionare i maggiori ghiacciai italiani su stampe fotografiche originali del secolo scorso.

La serata di mercoledì, infine, prevede presso il Planetario Ulrico Hoepli un evento gratuito a cura di Fabio Peri realizzato con il supporto del Comune di Milano.

Il programma della Week vedrà coinvolte svariate istituzioni milanesi, come il Museo Civico di Storia Naturale, il MUBA- Museo dei Bambini Milano e tante altre realtà cittadine, piccole e grandi.

All’interno di Milano Montagna Week i Sustainable Outdoor Days a BASE Milano, via Bergognone 34 Evento centrale di Milano Montagna Week, i quattro giorni a BASE Milano (dal 17 al 20 ottobre) saranno dedicati come sempre a imprese epiche, grandi atleti, film in anteprima internazionale e un focus sulla sostenibilità. Per dare espressione al legame ormai inscindibile tra sostenibilità e outdoor, il percorso viene celebrato con un nuovo nome per l’evento a BASE: i Sustainable Outdoor Days. Per il terzo anno consecutivo il CAI Milano sarà partner dell’evento che si terrà a BASE. Anche quest’anno la rivista SKIALPER si conferma Main Media partner dell’evento. Mentre per la prima volta Focus come nostro Media partner. Saranno numerosi, anche quest’anno, i guest internazionali e non che calcheranno il palco di BASE Milano, a partire dal Piolet d’Or alla carriera Krzysztof Wielicki, l’alpinista disabile Tom Belz, il biker medaglia olimpica Marco Aurelio Fontana, ma anche Aaron Durogati, Caro North, Michele Boscacci, Ettore Personnettaz, Tof Henry, Alba De Silvestro, Shanty Cipolli, Nadir Maguet e molti altri ancora.

Non mancheranno i film in anteprima internazionale e nazionale, come The Fifty di Cody Townsend e Bjarne Salén e Rotpunkt di Patagonia, accompagnati da grandi retrospettive, come The Blizzard of Aahhh’s di Greg Stump e Cumbre, il capolavoro di Fulvio Mariani. Particolarmente corposa quest’anno, grazie al supporto di Luca Calvi, la parte editoriale: moltissimi gli autori che presenteranno i propri libri su alpinismo, sport outdoor, grandi personaggi ma anche cambiamenti climatici.

Non poteva mancare anche quest’anno Marco Albino Ferrari, punto di riferimento per gli amanti della montagna. Torna la Biblioteca Milano Montagna, con una collezione di libri sempre più ampia. Madre sempre più fragile, la natura è da sempre al centro di Milano Montagna, e l’edizione 2019 la innalza a protagonista attraverso il nuovo tema Natura Fragile: epica, etica, estetica. Durante i Sustainable Outdoor Days la giornata di domenica 20 ottobre sarà interamente dedicata alla sostenibilità ambientale. Tra gli ospiti figureranno professori universitari e ricercatori come Michele Freppaz, atleti e videomaker come Luca Albrisi ma anche gruppi di giovani attivisti.

Alla ricchissima programmazione della Sustainable Sunday si aggiungono gli esperti di LTER-Italia, che illustreranno come i cittadini possono essere coinvolti nell’osservazione scientifica con strumenti “smart” e Alex Weller che presenterà “Patagonia Action Works”, la nuova piattaforma che connette le persone con il mondo delle associazioni no-profit che si occupano di biodiversità, cambiamento climatico, acqua, terreno o comunità.

Nella domenica della sostenibilità sarà presentato anche il Progetto AttivAree Valli Resilienti, con un approfondimento sul turismo inclusivo, sostenibile e slow alla scoperta delle valli Trompia e Sabbia. Già nella giornata di venerdì 18 ottobre è prevista un’anteprima sul tema della sostenibilità, con la proiezione del film Treeline insieme agli interventi di Giorgio Vacchiano (tra gli 11 scienziati al mondo che secondo Nature “stanno lasciando il segno”) e Valentina Bosetti, professoressa di Climate Change Economics presso l’Università Bocconi. Per rendere concreto quello che è il tema dei Days, tutti i nostri ospiti riceveranno un dono speciale che li renderà ambasciatori a loro volta di un progetto di riforestazione. Si tratta delle Seedballs, progetto sperimentale di Crowd Forest a cura di Giovanni Ludovico Montagnani: dei semi avvolti in involucri naturali protettivi e nutrienti pensati per la semina su aree vaste nel completo rispetto della biodiversità locale. Come tutti gli anni, Milano Montagna ospiterà il protagonista dell’impresa più importante dell’anno… A chiusura dei Sustainable Outdoor Days e quindi della Week, domenica 20 ottobre verrà accolto sul palco di BASE Milano il grande alpinista Cala Cimenti, che ci racconterà la discesa in sci della nona vetta più alta al mondo, il Nanga Parbat, e la prima scalata assoluta (con successiva discesa in sci) del Gasherbrum VII.

Come ogni anno, le giornate a BASE prevedono diversi momenti dedicati all’attività sportiva, come lo yoga con Alberto Milani e lo sci alpino sul simulatore messo a disposizione da FISI Milano, ma soprattutto l’arrampicata sportiva: un’ampia struttura interna per il bouldering ospiterà un contest gestito da Manga climbing, mentre all’esterno tornerà la parete attrezzata per corda gestita dal CAI Milano, nostro partner per il terzo anno consecutivo (le pareti, anche in questo caso, sono per tutti!).

Per la prima volta quest’anno è stato avviato un progetto con il dipartimento di Scienze Motorie dell’Università degli Studi di Milano, che prevede tra l’altro la presenza degli studenti a BASE a supporto delle varie attività sportive. Tornano per la quarta edizione i Video Awards, il concorso per videomaker emergenti a cui hanno partecipato più di 500 registi da tutto il mondo, con una nuova categoria: Open your eyes. Focus sul cambiamento climatico.

Durante i Days verrà presentata una mostra temporanea dedicata al Freeride Ski Museum, il nuovo progetto museale che proporrà un percorso attraverso 35 sci iconici, pietre miliari dello sci fuoripista.

Non poteva mancare un approfondimento sulla cucina con lo chef stellato Davide Oldani, inventore della cucina POP e ambasciatore della cucina italiana nel mondo, che dialogherà con Marco Gualtieri, fondatore di Seeds&Chips. I Sustainable Outdoor Days sono un evento gratuito, per scuole e per famiglie, dove ogni visitatore può sperimentare (come protagonista attivo o come spettatore) attività che rispondano al proprio interesse e ai propri gusti. www.milanomontagna.it

*

*

Su