Presentata la Stagione teatrale del Piccolo Teatro di Milano con la Camera di commercio socio sostenitore

Per numero di sedi di attività per la gestione di teatri, sale da concerto e altre strutture artistiche e relativi servizi di biglietteria, la Lombardia è seconda in Italia con 119 attività su 834 complessive (pari al 14%); si colloca dopo il Lazio, prima regione con il 17% nazionale. Seguono Campania (13%), Toscana (8%), Puglia ed Emilia Romagna (7%). Emerge da un’elaborazione svolta dalla Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi su dati del Registro Imprese aggiornati a dicembre 2018.

Le attività teatrali in Lombardia. Sono 119 le sedi di impresa e unità locali attive in regione nei settori legati al teatro e pesano il 14% sul totale nazionale. A livello regionale, Milano da sola ne concentra 74 (pari al 62% regionale e al 9% nazionale, mentre Monza Brianza è seconda con 11 imprese (pari al 9% regionale), seguite da Brescia con 9 imprese (7%), Bergamo, Pavia e Varese con 5 imprese (pari al 4% ciascuna).

Nel complesso gli addetti nel settore teatrale sono in Italia 7.650, dei quali 650 in Lombardia, pari all’8% del totale. In Lombardia, dopo Milano, che impiega l’80% degli addetti regionali al settore, si collocano Cremona con 68 addetti (10%), Pavia con 30 addetti (5%) e Brescia con 19 addetti (3%).

I giovani. In Italia le imprese giovanili afferenti il mondo del teatro sono nel complesso 49, pari al 9% del totale. In Lombardia si contano 6 imprese giovanili, pari al 5% del totale regionale.

Oggi la presentazione della stagione 2018-2019 del Piccolo Teatro di Milano, la Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi è socio sostenitore della Fondazione.

 “Cultura ed economia – ha dichiarato Guido Bardelli, componente della Giunta della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi – costituiscono elementi decisivi della competitività e attrattività internazionale di un territorio. Questo vale ancora di più in una città come Milano dove le attività culturali rappresentano una vera e propria “impresa”. Ecco perché è importante continuare a puntare sul rafforzamento di questo settore che ha nel Piccolo Teatro uno dei suoi più rilevanti e riconosciuti ambasciatori in Italia e nel mondo”.

*

*

Su