Premio Corecom “Expo TV” a Cremona 1 Tv

La consegna questa mattina a Pianeta Lombardia dove si è svolto anche una tavola rotonda sull'emittenza locale

MILANO – “I contributi pubblici devono essere assegnati a quelle emittenti che garantiscono un reale servizio nel quale venga messa al centro la qualità dell’informazione. La trasformazione tecnologica in atto e le grandi piattaforme televisive non devono assolutamente perdere la loro funzione di mediazione nel raccogliere e spiegare la notizia e nel raccontare il territorio: in questo ambito il ruolo delle emittenti locali è fondamentale e di grande importanza. Una società sana è caratterizzata dalla presenza di numerosi livelli e corpi intermedi, per questo motivo l’informazione televisiva non deve rinunciare alla propria dimensione territoriale”.

Un momento della tavola rotonda, sopra la premiazione

Un momento della tavola rotonda, sopra la consegna del Premio “Expo Tv”

Lo ha detto il presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo intervenendo questa mattina al Premio Corecom “Expo TV” a Pianeta Lombardia all’interno del sito di Expo Milano 2015. Nell’occasione è stata premiata l’emittente televisiva Cremona 1 Tv come televisione lombarda che meglio ha valorizzato con le sue trasmissioni l’enogastronomia regionale: a consegnare il premio era presente anche lo chef stellato Giancarlo Morelli.
E’ seguita una tavola rotonda, coordinata dal presidente del Comitato Regionale per le Comunicazioni (Corecom) della Lombardia Federica Zanella, sul tema “Valorizzazione e futuro dell’emittenza privata locale”: il dibattito, che ha coinvolto anche i Presidenti dei Corecom regionali, ha focalizzato l’attenzione sulla legge 488/98 che regola i contributi alle emittenti locali e si è concluso con la presentazione di un documento condiviso da tutti i Corecom italiani.
Dopo l’intervento del presidente Raffaele Cattaneo e del commissario AGCOM Antonio Martusciello, sono intervenuti il presidente della FRT e vice presidente di Confindustria Radio Televisioni Maurizio Giunco, il segretario generale di Aeranti Corallo Fabrizio Berrini, il presidente di Mediapason Sandro Parenzo e, in rappresentanza dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, Enrico Paissan.

 

 

Su