Politiche abitative, Regione Lombardia attiva con 33 progetti

Tra questi “Pro Salomone” è una delle tre iniziative presenti a Milano in aiuto dei nuclei familiari fragili. Percorsi di formazione professionale e condivisione dei problemi per contrastare il disagio sociale

Fondi per quasi otto milioni di euro, 33 iniziative attivati in tutta la Lombardia in sostegno delle persone bisognose e 31 famiglie già prese in carico: questi i numeri del piano sulle politiche sociali e abitative lombarde.

“Pro Salomone” è uno dei tre progetti presenti a Milano che grazie a uno stanziamento di 251 mila euro ha permesso di sostenere 31 nuclei familiari fragili in un percorso di reinserimento sociale basato su formazione e lavoro.

Lo ha presentato l’assessore alle Politiche sociali, abitative e Disabilità della Regione Lombardia Stefano Bolognini al Comitato inquilini di via Salomone, nello stabile che, dal prossimo settembre, sarà oggetto di manutenzione straordinaria per oltre 7,5 milioni di euro, di cui oltre 6,6 milioni assegnati da Regione Lombardia e il rimanente coperto da Aler Milano.
Secondo l’assessore, è importante che tutti i cittadini sappiano come la collaborazione tra le istituzioni e associazioni stia poco alla volta facendo rinascere il territorio, riqualificando intere aree della città.

“Il progetto – ha spiegato Stefano Bolognini – prevede due interventi: uno destinato alle persone svantaggiate, l’altro ad avviare percorsi di inserimento al lavoro. Il Laboratorio Sociale cerca di promuovere la coesione, prevenire e contrastare. Il Laboratorio di promozione dell’Inclusione attiva ha invece lo scopo di avviare percorsi formativi di inserimento al lavoro, con uno sportello in via Salomone 32. Gli altri due progetti milanesi sono “GoLab”, che ha come capofila Aler Milano e interviene su 500 nuclei familiari che vivono nelle vie Gola, Pichi e Borsi (con uno stanziamento di 252.00 euro) e il Laboratorio sociale “Giuffrè-Villani” che riguarda gli stabili Erp comunali compresi tra il civico 8 di via Giuffrè e il civico 3 di via Villani (con uno stanziamento di 250.000 euro). Monitoriamo molto attentamente la loro azione e i loro interventi e abbiamo un’alta aspettativa nell’esito di queste azioni”.

 

Raffaele Biglia

*

*

Su