Per i denti arriva l’“ortodonzia invisibile”

Adulti e adolescenti ritrovano il sorriso grazie alla tecnologia. Sono oltre 5 milioni le persone che nel mondo hanno scelto i nuovi sistemi Invisalign

MILANO – L’ “ortodonzia invisibile” è ormai una realtà sempre più diffusa. Se fino a qualche tempo fa l’unica modalità per riallineare i denti erano gli ingombranti apparecchi dentali in metallo, negli ultimi anni, grazie alla tecnologia, numerosi adulti e adolescenti hanno potuto ritrovare il sorriso in maniera discreta grazie agli “aligner” trasparenti.

Ad oggi sono infatti oltre 5 milioni le persone al mondo, un milione delle quali raggiunte qualche settimana fa in area EMEA (Europa, Medioriente e Africa), che hanno utilizzato il sistema Invisalign. A partire da tante celebrity che hanno ritrovato un sorriso perfetto senza dover cambiare stile di vita. Tra loro attori come Tom Cruise, Eva Longoria o Zac Efron, modelle come Gisele Bündchen, cantanti come Justin Bieber e sportivi come Serena Williams e molti altri ancora, che hanno ammesso di aver utilizzato gli aligner nel corso della vita, aprendo così la strada a una diffusione planetaria di questo innovativo trattamento.

Julia Leibold

Una rivoluzione, quella di Align Technology, l’azienda leader al mondo nella commercializzazione di Invisalign, che si basa su un’avanzata tecnologia digitale di immagini in 3D in grado di trasformare l’impronta dentale del paziente in una serie di aligner in polimeri trasparenti creati su misura. Una semplice visita da uno dei numerosi ortodontisti o odontoiatri accreditati (Invisalign Provider) stabilirà se il paziente è idoneo al trattamento simulando a video l’intero percorso di allineamento della dentatura. Così, oltre a poter continuare a sorridere senza problemi durante l’intero trattamento, il paziente potrà monitorare i progressi dopo ogni visita di controllo.

Invisible braces

Gli aligner dentali semitrasparenti, inoltre, sono discreti, semplici da utilizzare e possono essere rimossi in qualsiasi momento: questo consente di mangiare qualunque cosa si desideri, di mantenere una buona igiene orale e di poter decidere di toglierli nelle occasioni speciali, come matrimoni o altri eventi sociali importanti.

Align Technology per celebrare il raggiungimento del milionesimo paziente EMEA, la ventiquattrenne Julia Leibold di Friburgo (Germania), ha deciso di trasformarla nella protagonista della nuova campagna “Il milionesimo paziente EMEA Invisalign”, con attività di comunicazione che si terranno in tutti i Paesi interessati. “Quando ho saputo di essere il milionesimo paziente ad avere iniziato un trattamento Invisalign, sono rimasta senza parole”, racconta Julia, che lavora come addetta alle vendite e ha poi aggiunto: “Non ho scelto gli antiestetici sistemi tradizionali perché nel mio lavoro mi succede di parlare con moltissime persone e non volevo che si vedesse l’apparecchio. Raccomanderei gli aligner trasparenti Invisalign a tutti perché si possono allineare i denti senza che nessuno se ne accorga”.

Su