Palermo, arriva il percorso “I segreti dell’acqua. Alla scoperta delle fontane di Palermo”

Una mostra sui segreti dell’acqua. Perché l’acqua è la vita

Nella calda Trinacria, l’acqua diventa sacra. Ancora di più. E il prossimo 12 luglio, l’Associazione di promozione sociale Tacus Arte Integrazione Cultura propone “I segreti dell’acqua. Alla scoperta delle fontane di Palermo”, la visita guidata ideata e condotta da Manuela Randazzo, guida turistica autorizzata. Un tour tra antiche fontane e giochi di bellezza riflessa per scoprire i misteri dell’acqua – elemento sacro presente nelle religioni di tutto il mondo e nelle antiche cosmogonie, simbolo di purificazione e fecondità – e le sue forme. Da Piazza Villena, l’antico Teatro del Sole con i suoi Quattro Canti alla Cala, un viaggio affascinante – pagano e cristiano insieme – nell’arte e nella storia, sulle tracce di Geni, graffiti, opere di street art e antiche leggende!
Perché l’acqua nelle religioni è sia oggetto di culto che simbolo. Come oggetto di culto, la venerazione viene rivolta sia al signore delle acque che a spiriti viventi in una determinata acqua. Nelle fedi religiose dei vari popoli, il valore dell’acqua è espresso in maniera diversa ma, in realtà, i punti di forza che stanno alla base di ogni credenza sono due: l’acqua è fonte di vita e l’acqua purifica. Sia corpo che anima. Perché l’acqua, se da un lato rappresenta, con la sua fluidità, l’indistinzione che precede la nascita del mondo, da un altro, con la sua forza e la sua violenza, diviene ciò che distrugge, corrode e ricopre; e, da un altro ancora, costituisce ciò che rende sacro, perché dissolve e purifica.
Nel patrimonio scritturale e sapienziale di molte tradizioni religiose, compare il tema del diluvio, che assegna all’acqua il compito di cancellare e di annientare la creazione o gran parte di essa, macchiatasi di qualche colpa di ordine rituale o etico. Le acque del diluvio si riconnettono alle acque dei primordi nel senso che, come quelle degli inizi furono la fucina di tutto ciò che esiste, così le acque devastatrici hanno il compito di annientare per ri-creare, ri-generare un’umanità e un ordine naturale corrotti, rendendoli nuovi attraverso l’immersione. In particolare, l’umanità colpevole è destinata a scomparire per riapparire identica nella forma, ma rigenerata nella sostanza.
Il tour palermitano è una visita guidata articolata in esterna. L’adesione è valida solo su prenotazione, da effettuarsi telefonicamente. In caso di anomalie o imprevisti, lo staff si riserva di annullare/posticipare l’evento. Variazioni ed eventuali modiche saranno comunicate tempestivamente a tutti i partecipanti.
Al termine del percorso, in programma una fresca degustazione.

Vincenzo Di Dia

*

*

Su