Oltrepò Pavese, un weekend di promozione tra Merano Wine Festival e Golosaria Milano

Un weekend intenso di promozione, comunicazione e racconto quello a cui si prepara il Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese che porterà etichette e denominazioni simbolo del territorio a due vetrine importanti, la prima in Alto Adige e la seconda a Milano. Il Consorzio parteciperà per la prima volta al prestigioso Merano Wine Festival con un banco d’assaggio che sarà allestito nella Gourmet Arena, dal 10 al 14 novembre. In degustazione Metodo Classico e Pinot nero in rosso, il lato “top” dell’Oltrepò. Il Consorzio aspetta anche i winelovers a Golosaria Milano, dall’11 al 13 novembre, al MiCo Fieramilanocity con un banco d’assaggio al livello 1, stand W50-51. In assaggio Metodo Martinotti, Metodo Classico, Pinot nero in rosso, Bonarda e Riesling. Il direttore del Consorzio, Emanuele Bottiroli, spiega: «Bisogna uscire dai soliti schemi e dal localismo.

Golosaria Milano

 La manifestazione di Merano è una delle più prestigiose d’Italia, per qualità della proposta selezione del pubblico. L’evento sarà firmato nuovamente da Helmuth Köcher, uno dei più autorevoli volti del mondo del vino in Italia. Si tratta del primo evento organizzato in Europa, che dal 1992 ha puntato in esclusiva sulla qualità selezionata in un ambiente elegante ed elitario. E’ stato il primo evento a realizzare un percorso sensoriale con un unico calice ed il primo in assoluto denominato Wine Festival. Sarà anche quest’anno, in occasione della 26^ edizione, un vero e proprio forum di scambio tra produttori, opinion leader, professionisti del settore e consumatori». Ci saranno oltre 450 case vitivinicole, tra le migliori d’Italia e del mondo, quasi 200 artigiani del gusto, 15 chef di spicco. A Golosaria Milano, invece, il Consorzio sarà presente insieme a 300 espositori di cibo e vino, 18 cucine di strada e saranno oltre 50 gli appuntamenti tra show cooking, degustazioni guidate ed eventi. Bottiroli osserva: «Davvero impressionanti i numeri della dodicesima edizione della rassegna di Massobrio, che porterà nel capoluogo lombardo il meglio dell’eccellenza agroalimentare italiana. L’Oltrepò sarà protagonista, perché per fare immagine bisogna partire dal far riscoprire la nostra qualità di filiera, che sa sempre emozionare».

*

*

Su