“Oktagon” ritorna a Monza con tre titoli mondiali in palio

Presentato a Palazzo Lombardia di Milano l'avvenimento organizzato da Carlo Di Blasi con la presenza dell'assessore lombardo allo Sport Giovani Martina Cambiaghi

MONZA – Un grande appuntamento per gli sport da combattimento, sabato 25 maggio, a Monza, con il ritorno sul ring di ‘Oktagon’, il celebre gala di fight sports in programma alla Candy Arena del capoluogo brianzolo. 

Alla conferenza stampa di presentazione dell’evento ieri, a Palazzo Lombardia, ha preso parte l’assessore regionale allo Sport e Giovani Martina Cambiaghi, con l’organizzatore di ‘Oktagon’, Carlo Di Blasi, gli assessori dei Comune di Monza e di Donnas, in Valle D’Aosta, e il console della Thailandia, Alberto Virgilio.  Uno show in tre atti con in palio altrettanti titoli mondiali, con una sfida al femminile tutta italiana, valida per il titolo iridato fino a 57 kg tra la Campionessa del mondo, la valdostana Martine Michieletto, e Veronica Vernocchi.  Gli altri due incontri clou sono tra Armen Petrosyan (Italia) e Jordan Watson (Inghilterra) mentre Mustapha Haida (Marocco sarà opposto a Eder Lopes (Portogallo).

Gli sport di combattimento – ha spiegato l’assessore Cambiaghi – sono ancora una volta protagonisti in Lombardia con l’edizione 2019 di ‘Oktagon’, che sarà ospitata dalla città di Monza. Spesso questi sport sono erroneamente considerati violenti e pericolosi, ma non è così. Basta avere l’attenzione e si scopre un mondo fatto di regole e disciplina che merita visibilità e il pubblico delle grandi occasioni. Gli sport di combattimento sono sempre più spesso presi a esempio come antidoto per le forme di violenza e bullismo, soprattutto per i valori e le regole che sanno trasmettere agli atleti”. 

Giunto alla 25esima edizione, ‘Oktagon’ è uno show di sport da combattimento trasmesso in tutta Europa e in America, con una visibilità mondiale che ha reso popolari i fighters italiani in tutto il mondo, e ha il patrocinio di Regione Lombardia e del Comune di Monza.

Su