Mille Miglia 2017. È festa per i 90 anni del “museo viaggiante unico al mondo”

Dal 18 al 21 maggio la 35esima edizione della rassegna con 450 vetture in partenza che rappresenteranno 39 nazioni di cinque continenti

 

“Museo viaggiante unico al mondo”. Così Enzo Ferrari definì la Mille Miglia. E per questa 35esima edizione della rassegna fervono già i preparativi a Brescia da dove scatterà il “Via” giovedì 18 maggio alle 14,30.La prima a partire sarà una O.M. 665 Superba, in omaggio alla marca bresciana che vinse la prima Coppa delle Mille Miglia, nel 1927. Saranno tantissimi gli ospiti provenienti da tutto il mondo e ammireranno le 450 vetture in partenza che rappresenteranno 39 nazioni di cinque continenti e si dirigeranno verso Vicenza per chiudere la prima tappa a Padova. Le altre tappe sono Roma, Parma e ritorno a Brescia. Dunque, 90 candeline (nel 1927 la prima Mille Miglia) per la Freccia Rossa che per l’occasione si regala una trentacinquesima edizione rievocativa con tanti record.

Oltre 200 comuni, 7 regioni italiane per un percorso lungo circa 1.700 chilometri di strade italiane.  “Che la Mille Miglia non fosse solo una competizione automobilistica – ha precisato Aldo Bonomi presidente di Mille Miglia Srl – è sempre stato chiaro a tutti coloro che l’hanno organizzata, dai quattro fondatori, Mazzotti, Maggi, Castagneto e Canestrini, fino alle società che si sono alternate alla conduzione delle rievocazioni. Ciascuna gestione, seppur con differenti peculiarità, è stata positiva, contribuendo allo sviluppo della Freccia Rossa e di tutte le attività – in tanti diversi settori – ad essa correlate. Oggi, alla quinta edizione organizzata da 1000 Miglia srl, si è registrato il record di 705 iscrizioni, provenienti da 43 diversi paesi di tutti i continenti, a conferma di una costante crescita oltre tutti i confini.”

Saranno 85 le Case automobilistiche rappresentate, tra queste Alfa Romeo, Lancia, Fiat, Mercedes-Benz e Jaguar, solo per citarne alcune. Tra le novità di questa edizione, il marchio celebrativo del novantesimo compleanno, l’aumento del numero di prove cronometrate che salgono a 112. La classifica finale sarà costituita da 130 tratti a cronometro e tra questi saranno, per la prima volta, messe a competizione alcune “prove spettacolo” nelle piazze di Verona, Castelfranco Veneto, Ferrara, Pistoia, Busseto e Canneto sull’Oglio. Mentre saranno le attraenti piste dei Tornado del 6° Stormo dell’Aeroporto Militare di Ghedi a ospitare le ultime prove cronometrate della Mille Miglia 2017 che decideranno la classifica finale.

 

Manuelita Lupo

Su