Milano, Skira presenta due volumi dedicati ai temi del gioiello e dell’oreficeria

Lunedì 26 marzo alle ore 11.00 verrà presentato nella Sala Napoleonica dell’Accademia di Brera -via Brera 28- Carta Preziosa Il design del gioiello di carta di Bianca Cappello. Con l’autrice intervengono: Piero Attoma, presidente Comieco, Anty Pansera, storico e critico del design, Caterina Crepax, artista, Zoe Keramea, designer Modera Ignazio Gadaleta, pittore e docente dell’Accademia di Brera. Sfileranno per l’occasione i gioielli di carta dei 21 designer e artisti presenti nel libro, la sfilata è curata da Maria Teresa Illuminato, docente dell’Accademia di Brera.

Promosso da Comieco – Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica, questo volume è uno splendido scrigno di 21 gioielli di carta da costruire, indossare, regalare e mostrare nei momenti speciali. 21 gioielli realizzati da altrettanti designer e artisti contemporanei di fama internazionale che da anni lavorano con la carta, riuniti qui per la prima volta per mostrare che la carta è preziosa: un bene da valorizzare e non sprecare.

Noémi-Gera, foto di Michele-Zanin

21 gioielli “preziosi”, realizzati in carta 100% riciclata con processi ad alta sostenibilità ambientale, colorata in pasta con tinte di origine vegetale e sapientemente fustellata a mano.
Le schede con i gioielli sono arricchite da testi inediti sulla storia del gioiello di carta e sulla manipolazione della carta nelle sue molteplici forme, dall’antichità fino a oggi.
Gioielli di: Gian Luca Bartellone, Sarah Kate Burgess, Ela Cindoruk, Dario Cestaro, Caterina Crepax, Eleonora Cumer, Sandra Di Giacinto, Noémi Gera, Martine Horstman, Maria Teresa
Illuminato, Zoe Keramea, Parth Kothekar, Tithi Kutchamuch, Edoardo Malagigi, Fernando Masone, Angela Nocentini, Daniele Papuli, Angela Simone, Sounds of Silence, Paolo Ulian,
Roberto Zanon.

Altro imperdibile appuntamento martedì 27 marzo alle 18.30 in Galleria Vittorio Emanuele II, alla Penthouse Galleria -angolo piazza Scala 11/12, 5° piano – per la presentazione dello straordinario volume I tesori della Fondazione Gianmaria Buccellati

Intervengono Rosa Maria Buccellati, Elisa Bortoluzzi Dubach, Paola Venturelli.

Il volume illustra un secolo di storia dell’arte orafa attraverso i tesori della Fondazione Buccellati – gioielli, lavori di oreficeria e di argenteria – disegnati da Mario e Gianmaria Buccellati, due tra i nomi più significativi del panorama orafo mondiale, eredi della illustre tradizione italiana, fiorita nel Rinascimento con Benvenuto Cellini, uno dei massimi artisti di ogni epoca. Fu proprio seguendo i canoni rinascimentali che Mario Buccellati, definito da Gabriele d’Annunzio, di cui fu amico e sodale, il “Principe degli orafi”, creava le sue opere, reinterpretandole in modo assolutamente personale, unico e facilmente riconoscibile. A lui, va assegnato il merito di aver fatto conoscere lo “stile Buccellati” capace di diventare un mito dell’arte orafa, apprezzato dai membri delle case regnanti, da pontefici e uomini di cultura. Con lungimiranza e spirito filantropico, nel 2008 Gianmaria Buccellati decise di istituire una fondazione che portasse il suo nome e che si facesse promotrice dei valori estetici, del saper fare e della storia Buccellati nel mondo.

Zoe-Keramea collier Asymmetric

La collezione della Fondazione è costituita da una varietà ineguagliabile di gioielli unici, oggetti ornamentali e disegni preparatori originali a firma di Mario e Gianmaria Buccellati, che
esprimono l’incredibile abilità nell’applicare le tecniche orafe antiche e la profonda conoscenza delle diverse espressioni artistiche da cui trarre ispirazione. La Fondazione presenta un secolo di produzione creativa di alta oreficeria e rappresenta un esempio straordinario di cultura d’impresa che ha portato la capacità artigiana del XX secolo a misurarsi con gli antichi maestri rinascimentali.

Su