Milano si prepara per la grande adunata del centenario degli alpini

Gli organizzatori  avvisano cittadini e titolari di esercizio di stare attenti alle truffe! Nessuno è autorizzato a chiedere contributi

MILANO – “Per me che ho fatto l’amministratore locale, gli alpini rappresentano un pezzo della mia vita. Penso siano uno dei corpi militari più amati d’Italia, capace di rappresentare al meglio i sentimenti più profondi del nostro Paese”. Lo ha detto il presidente del Consiglio regionale della Lombardia Alessandro Fermi, a margine della conferenza stampa di presentazione della 92a adunata nazionale che si terrà a Milano dal 10 al 12 maggio.

Alessandro Fermi

Parlando dell’adunata ‘del centenario’, il numero uno di Palazzo Pirelli ha osservato come questo evento “rappresenti un momento straordinario per Milano e per l’Associazione nazionale Alpini. Da cittadino e da Presidente del Consiglio regionale non posso che essere contento del grande fermento che si respira intorno a questo momento e invitare tutti i lombardi a partecipare, a ringraziare i militari per l’importante lavoro che svolgono e a mantenere così viva una parte importante della storia del nostro Paese. E’ anche grazie al valore degli Alpini se oggi possiamo vivere in libertà e democrazia. In occasione di questa grande festa, ritengo doveroso che tutti rivolgano un pensiero alle tante penne nere che hanno donato la vita o i loro anni migliori alla nostra comunità, tributando loro memoria, riconoscenza e grande senso di gratitudine”.

L’adunata nazionale degli alpini di Milano prevede un fitto calendario di iniziative, nel quale anche il Consiglio regionale è protagonista. Fra queste, sabato 11 maggio, dalle 16 alle 17, si terrà all’auditorium Gaber un concerto della Fanfara Tridentina della sezione ANA di Cremona-Mantova nel corso del quale verranno eseguiti brani della tradizione popolare e marce d’ordinanza dell’Esercito italiano. Gli accrediti saranno gestiti direttamente dal personale della Fanfara con distribuzione dei biglietti, fino ad esaurimento posti.

Tra le iniziative culturali di avvicinamento alla 92adunata, dedicata al Centenario della fondazione dell’Associazione Nazionale Alpini, non poteva mancare la presentazione del libro intitolato al suo fondatore, il 7 maggio a Palazzo Marino. Fresco di stampa e con un suggestivo corredo di immagini in bianco e nero e a colori, il volume Arturo Andreoletti:1884-1977, pubblicato da Nomos Edizioni e promosso dal Museo del Risorgimento di Milano, è disponibile in libreria e online. Prezzo scontato per i soci Ana.

Il libro che ricorda Arturo Andreaoletti

In seguito ad alcune spiacevoli segnalazioni, il COA-Comitato Organizzatore Adunata, unitamente all’ANA-Associazione Nazionale Alpini, fa presente alla cittadinanza e ai titolari di esercizio di Milano che nessuno è in alcun modo autorizzato a chiedere loro contributi in denaro a sostegno dell’Adunata del Centenario, in programma in città dal 10 al 12 maggio prossimi.

Si ribadisce anzi che chiunque avanzi richieste economiche di qualsiasi genere, non solo opera un grave illecito ma tradisce contemporaneamente lo spirito Alpino, che non contempla in alcun modo lo scopo di lucro. 

Si invita quindi a diffidare di chiunque millanti di rappresentare gli Alpini e chieda denaro, anche in cambio della locandina dell’Adunata (distribuita gratuitamente dai volontari) o, peggio ancora, del Tricolore.

Nelle foto alcuni momenti della conferenza stampa di Palazzo Lombardia

*

*

Su