Milano, si accendono le luci di Natale nel Quadrilatero della Moda

Sulle note dei più bei canti natalizi suonati dalla Fanfara del III Reggimento Carabinieri di Lombardia che ha sfilato lungo via Montenapoleone fino ad arrivare in piazzetta Croce Rossa sono state accese le luci dell'imponente albero di Natale offerto dalla Banca del Fucino

Fino all’8 gennaio le vie Montenapoleone, Verri, Sant’Andrea, Santo Spirito, Borgospesso e Bagutta di Milano, il famoso Quadrilatero della moda, sono teatro della magica atmosfera natalizia: musica, luci e un grande albero di Natale. Grazie a MonteNapoleone District luci anche nelle periferie e una iniziativa benefica a favore di Oxfam.

Ieri sera alle 19 è iniziato ufficialmente il Natale nel Quadrilatero della moda. Sulle note dei più bei canti natalizi suonati dalla Fanfara del III Reggimento Carabinieri di Lombardia che ha sfilato lungo via Montenapoleone fino ad arrivare in piazzetta Croce Rossa sono state accese le luci dell’imponente albero di Natale offerto da Banca del Fucino. Grazie a MonteNapoleone District, che rappresenta ad oggi centocinquanta Global Luxury Brand e gli Hotel cinque stelle lusso partner, il cuore della città pulserà all’unisono fino all’8 gennaio per far vivere a milanesi e turisti lo spirito del Natale.

Come ricorda Guglielmo Miani, presidente di MonteNapoleone District: “Con la Christmas Shopping Experience, che da ormai sette anni organizziamo nelle vie del Quadrilatero, Milano è più calda ed emozionante e, grazie a questa atmosfera speciale, che si respira in tutte le più importanti metropoli internazionali da Londra a Parigi a New York, contribuiamo a rendere la nostra città una meta ambita anche durante le festività natalizie. Oltre alle sei vie coinvolte dall’associazione anche quest’anno, il quarto anno consecutivo, illumineremo il quartiere Ponte Lambro a riconferma del nostro impegno nella valorizzazione delle zone periferiche della città”.

In piazzetta Croce Rossa, Banca del Fucino – banca privata fondata nel 1923 dai principi Torlonia e tutt’oggi di proprietà della famiglia – rinnova l’impegno preso l’anno passato accendendo il grande albero di Natale, un imponente Abete “Nordmanniana” di 18 metri che con le sue luci rallegrerà l’intera area circostante.

Quest’anno lungo le vie Montenapoleone, Verri, Sant’Andrea, Borgospesso e Bagutta, MonteNapoleone District inaugura un gioco di luci creato inanellando lampadari di luce alternati a sfere in abete verde. In via Santo Spirito invece, nel rispetto delle caratteristiche intrinseche di questa antica strada, l’allestimento prevede una decorazione con steli di pino, ornati da fiamme di luce e da boule in pino verde.

Al contempo, la musica “di gran classe” selezionata appositamente da Radio Monte Carlo farà da sottofondo allo shopping e passeggiando in via Montenapoleone si potranno ammirare diverse esposizioni: Audi, l’unico marchio automobilistico premium ad offrire una serie di vetture (A3, A4 e A5) ad alimentazione bivalente basata sulla tecnologia benzina TFSI e gas naturale compresso, presenta l’innovativa gamma Audi g-tron. Proseguendo si trovano l’installazione fotografica realizzata da acqua Valverde e la teca intitolata “Il lusso è servito”, allestita dal Department for International Trade (DIT) del Consolato Generale Britannico di Milano che, sotto l’egida Luxury is Great, proporrà un viaggio nell’art de la table e giftware del Regno Unito.

Nel weekend del 16 e 17 dicembre, accanto all’albero di Natale in piazzetta Croce Rossa, il Consolato Britannico in collaborazione con Oxfam organizzerà un esclusivo set fotografico di beneficenza dal titolo “A Picture for Oxfam”: all’interno di una tipica cabina telefonica inglese un fotografo professionista scatterà una Polaroid in cambio di un’offerta minima di 10 euro e il ricavato sarà devoluto per intervenire nella gestione e nella distribuzione d’acqua potabile nei paesi colpiti dalle emergenze idriche. Per l’occasione un simpatico Babbo Natale e il suo elfo allieteranno queste due giornate dedicate agli acquisti regalando cioccolatini della Pasticceria Marchesi.

*

*

Su