Milano ricorda Carlo Cattaneo nel 150° anniversario della sua morte

MILANO – “Regione Lombardia sosterrà le iniziative del Comitato per il 150° anniversario della morte di Carlo Cattaneo, comitato che presto diventerà nazionale. La Regione inoltre pubblicherà un’antologia di scritti di Cattaneo sulla Lombardia e sosterrà le iniziative pubbliche dedicate alla sua figura e al suo pensiero”. Lo ha dichiarato, questa mattina, l’assessore regionale all’Autonomia e Cultura Stefano Bruno Galli, partecipando al convegno ‘Carlo Cattaneo e Milano: ieri e oggi’, organizzato a Palazzo Marino, in occasione del 150esimo della morte di Carlo Cattaneo e nell’anniversario delle Cinque giornate di Milano.

“E’ doveroso celebrare Carlo Cattaneo – ha aggiunto Galli – padre del federalismo italiano. Fu davvero un gran lombardo, intellettuale lucido e razionale nelle sue analisi. Cattaneo aveva un fortissimo sentimento autonomista, unico dei grandi protagonisti del processo risorgimentale che riuscì a coniugare indipendenza e libertà, indipendenza dallo straniero e libertà politica, una bussola per la partita dell’autonomia, che stiamo svolgendo in questa legislatura. Cercò sempre di coniugare l’unità con la  diversità, valorizzando i territori e le comunità”.

 “Nel bando che uscirà intorno alla fine del mese di marzo – ha evidenziato l’assessore regionale – abbiamo inserito, come elemento premiale, i progetti dedicati alla figura di Carlo Cattaneo”. 

All’incontro hanno inoltre preso parte: Lamberto Bertolé (presidente del Consiglio comunale di Milano), gli assessori comunali Lorenzo Lipparini (Partecipazione, Cittadinanza attiva e Open Data) e Filippo Del Corno (Cultura), Mariachiara Fugazza (Comitato italo-svizzero per la pubblicazione delle opere di Carlo Cattaneo) e Alberto Martinelli (coordinatore del Comitato per il 150esimo della morte di Carlo Cattaneo).

Su