Milano, Premio alla Virtù Civica ‘Panettone d’Oro’ alla Scuola dell’Infanzia Paolo Pini

“Partire dai bambini per aumentare il senso civico di tutti i milanesi è una sfida importante dell’Educazione” ha dichiarato l'assessore comunale milanese all’Educazione Laura Galimberti 

MILANO – Anche la Scuola dell’Infanzia Paolo Pini è tra gli insigniti del Premio alla Virtù Civica ‘Panettone d’Oro’, grazie al progetto di educazione ambientale ‘Puoi entrare nel mondo ma non sporcare’, che coinvolge i bambini con lavori manuali di pittura, collage e fotografie.

Opere che, nell’atrio della scuola, sono state poi accostate a quelle del progetto ‘One Planet One Future’ dell’artista Anne de Carbuccia, nato per diffondere la consapevolezza delle minacce che l’uomo crea per l’ambiente e per promuovere stili di vita sostenibili. I piccoli della Scuola dell’Infanzia Pini, inoltre, effettuano visite all’Amsa di via Olgettina, girano nel quartiere per verificare la raccolta differenziata, fotografano quando vedono rifiuti abbandonati in strada e rimproverano chi sporca la città, un bene di tutti.

“Siamo orgogliosi dei nostri piccoli cittadini della Scuola dell’Infanzia Pini – commenta l’assessore all’Educazione Laura Galimberti – che si sono davvero meritati questo premio, così come le loro educatrici che, attraverso questi progetti, contribuiscono concretamente ad aumentare il senso civico non solo dei bambini stessi, ma anche di chi sta intorno a loro. Partire dai più piccoli per aumentare la sensibilità civica di tutta la comunità è una sfida importante dell’Educazione, che vogliamo sempre più promuovere e valorizzare”.

Il nome della Scuola Pini è stato svelato oggi durante la conferenza stampa che si è tenuta a Palazzo Marino in occasione della XX edizione del Premio alla Virtù Civica ‘Panettone d’Oro’, ideato a metà degli anni ’90 dal Coordinamento Comitati Milanesi per premiare chi abbia mostrato una concreta rispondenza ai principi del vivere civico, operando attivamente a favore delle categorie più deboli e contribuendo a migliorare la qualità della vita anche nei quartieri più difficili: quest’anno riceveranno il riconoscimento 15 cittadini e 15 associazioni che quotidianamente mettono in pratica e diffondono buoni esempi.

Il premio vede il sostegno di Comieco (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica), AMSA-Gruppo A2A, Assoedilizia, Amici di Milano, Associazione SAO, Ciessevi, City Angels e Legambiente.

La premiazione avverrà venerdì 8 febbraio, alle 17.30, presso il Teatro dell’Arte della Triennale di viale Alemagna 6.

 

Su