Milano, lezione di Mario Caligiuri alla Cattolica sul tema “Intelligence, cultura della sicurezza e disagio sociale”

Milano – “Intelligence, cultura della sicurezza e disagio sociale” è il tema del seminario che il direttore del Master in Intelligence dell’Università della Calabria Mario Caligiuri ha tenuto all’Università “Cattolica” di Milano. L’evento è stato promosso dal gruppo  “Studenti per le libertà” della Cattolica con lo scopo di far conoscere le sfide dell’intelligence e le prospettive sociali del nostro Paese, collegando questo mondo all’attualità. Presentati da Tommaso Stanizzi, sono intervenuti anche Francesco Sidoti dell’Università dell’Aquila e il presidente della IV Commissione permanente Attività produttive, istruzione, formazione e occupazione della Regione Lombardia Gianmarco Senna. Mario Caligiuri ha illustrato l’importanza dello studio dell’intelligence nelle università  italiane  per approfondire metodi e saperi indispensabili alla interpretazione della realtà sia per gli Stati come per le aziende e sopratutto le persone. “L’intelligence – ha detto – si pone ai bordi del caos, quasi una stazione meteorologica di questo tempo, per capire il presente e anticipare il futuro”. Inoltre Caligiuri si è soffermato su due temi che a suo giudizio dovranno essere sempre di più approfonditi dall’intellugence e che sono rappresentati dallo sviluppo dell’intelligenza artificiale, che comporterà modifiche profonde anche all’ordine mondiale, e al crescente disagio sociale, che si sta manifestando nelle società occidentali con esiti imprevedibili. Alla manifestazione sono stati presenti anche il presidente della Società Italiana di Pedagogia Simonetta Polenghi e il consigliere del Municipio 5 di Milano Chiara Maria Perazzi

Maria Luisa Cesetti

Su