Milano, le iniziative regionali per l’anniversario morte Leonardo Da Vinci

“Leonardo è stato un genio capace di “vedere” oltre i limiti della conoscenza della sua epoca” ha detto Alessandro Fermi presidente del Consiglio regionale lombardo

MILANO – Parte dal Belvedere di Palazzo Lombardia il viaggio alla scoperta degli itinerari di Leonardo, organizzato e promosso in occasione dei 500 anni dalla morte del genio toscano.  Al piano più alto del Grattacielo della  Regione  sabato 11 e domenica 12 maggio sarà svelata al pubblico la riproduzione del modello di Aliante di Leonardo da Vinci  realizzata con il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano.

“Di fronte a un genio come Leonardo – ha commentato il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana – c’è da chiedersi se il suo seme di innovazione, di intelligenza, di capacità di inventare e di guardare al futuro fosse già presente in lui o se sia stato il territorio della nostra Lombardia che ha saputo stimolare Leonardo assumendo il ruolo di protagonista nella sua vita e nelle sue opere. La cosa più bella e importante è che in questo territorioil genio di Leonardo si esplicita tutti i giorni, perché le nostre aziende, le nostre imprese, i nostri artigiani con il loro ‘saper fare’ rappresentano una parte della creatività e inventiva di questo uomo straordinario al quale, con la collaborazione di Assolombarda e Museo della Scienza e della Tecnologia, dedichiamo una serie di eventi dall’alto valore scientifico di cui vado molto orgoglioso”. 

“È sempre grande lo stupore che ci coglie quando si comprende davvero come  Leonardo fosse in grado di “vedere” oltre i limiti della conoscenza della sua epoca – ha sottolineato il presidente del Consiglio regionale della Lombardia Alessandro Fermi, durante la presentazione degli eventi “vinciani” promossi dall’istituzione regionale-. Questa ricostruzione dell’Aliante è solo uno dei tanti lasciti di Leonardo, che nel percorso di ricerca approda ad una soluzione avanzata, non soltanto dal punto di vista tecnico, ma anche concettuale. Un’ istallazione  che riscuoterà l’interesse, ne sono certo, di un vasto pubblico. E per far conoscere e apprezzare ancora di più l’opera di Leonardo, in collaborazione con la Permanente di Milano, il prossimo autunno ospiteremo a Palazzo Pirelli una mostra di artisti contemporanei invitati ad indagare la loro relazione con il genio di Vinci”.

Il Belvedere di Palazzo Lombardia resterà aperto ogni domenica per tutto il 2019 ospitando anche una serie di pannelli che raccontano i luoghi vissuti da Leonardo in Lombardia. Gli stessi itinerari saranno al centro di una sezione della mostra al Castello Sforzesco”Leonardo a Milano” che sarà inaugurata il 16 maggio.
Il programma delle celebrazioni prevede anche uno spettacolo con Vittorio Sgarbi, che si terrà la sera del 27 maggio all’Auditorium Testori di Palazzo Lombardia. I mesi estivi, da luglio a settembre, vedranno il coinvolgimento di Assolombarda: lo spazio espositivo del Palazzo regionale ospiterà la mostra “Genio e Impresa – Leonardo e Ludovico ieri e oggi”, promossa in collaborazione con Assolombarda che insieme al Politecnico di Milano ha dato vita a una ricerca sul rapporto tra impresa, progettazione e innovazione sul territorio. Frutto di questo studio è una carrellata sull’imprenditoria italiana e regionale lombarda. Alla mostra sarà abbinata anche unacaccia al tesoro che si svolgerà il 29 giugno tra Palazzo Pirelli e Palazzo Lombardia.

Nelle foto la presentazione degli eventi al Belvedere di Palazzo Lombardia

*

*

Su