Milano, le associazioni sportive a scuola di agevolazioni fiscali

Sono più di 350 le associazioni sportive dilettantistiche (ASD) che hanno partecipato al primo incontro gratuito, organizzato da Regione Lombardia, CONI Lombardia e scuola Regionale allo Sport, per fare il punto sulle novità introdotte dalla circolare dell’agenzia delle entrate n. 18 del 1 agosto 2018 sulle agevolazioni fiscali.

Oltre all’assessore allo Sport e Giovani della Regione Lombardia, Martina Cambiaghi, sono intervenuti il presidente del CONI, Oreste Perri, il presidente della Commissione CONI – Agenzia delle Entrate, Andrea Mancino, il rappresentante della  commissione per la fiscalità presso la Scuola regionale dello sport, Donato Foresta, e due rappresentanti di collegi sindacali e revisori di Enti no Profit Paolo Iaconcigh e Andrea Rossi.

“Con questo corso di aggiornamento – ha detto Cambiaghi –  Regione Lombardia intende offrire un supporto pratico di semplificazione degli aspetti fiscali e normativi per le società sportive lombarde. Non si puo’ fare a meno di temi fiscali e di bilanci perché per fare sport oggi si deve tenere in considerazione un nuovo e importante obiettivo: quello di tenere i conti in ordine e non incorrere in sanzioni che possono colpire i già difficili bilanci delle società sportive. La sfida alle Olimpiadi 2026 passa anche dalla forza delle associazioni sportive e dalla capacita’ di coinvolgere il territorio e di fare rete con le Istituzioni”. 

Nella foto l’assessore allo Sport e Giovani della Regione Lombardia, Martina Cambiaghi, durante l’incontro con le associazioni sportive dilettantistiche  per fare il punto sulle novità introdotte dalla circolare dell’agenzia delle entrate n. 18 del 1 agosto 2018 sulle agevolazioni fiscali

*

*

Su