Milano, inaugurata la Bit con Regione Lombardia protagonista

MILANO -L’assessore al Turismo, Marketing Territoriale e Moda di Regione Lombardia Lara Magoni e il sottosegretario alla Presidenza di Regione Lombardia Alan
Christian Rizzi hanno partecipato, ieri mattina, su delega del presidente Attilio Fontana, alla cerimonia di apertura della Bit-Borsa internazionale del Turismo, che si svolge a Milano, dal 10 febbraio, a martedì 12.

Successivamente Lara Magoni e Alan Rizzi, con anche l’assessore regionale alle Politiche sociali, Abitative e Disabilità Stefano Bolognini e il ministro alle Politiche agricole, Alimentari, Forestali e Turismo Marco Centinaio, hanno inaugurato lo stand della Regione Lombardia all’interno della fiera.

“La Lombardia – ha dichiarato l’assessore Lara Magoni – rappresenta una grande opportunità per la sua attrattività turistica e la Bit permetterà alle nostre eccellenze artistiche, storiche e paesaggistiche di aver una vetrina internazionale. Il mio impegno sarà rivolto alla valorizzazione dei tanti piccoli borghi che arricchiscono  la  nostra regione. Veri e propri tesori da scoprire, dalle montagne ai laghi, dai luoghi d’arte ai percorsi enogastronomici: la Lombardia permette ai visitatori di vivere esperienze uniche, tra tradizione e modernità”. “Il turismo nella nostra terra è in forte crescita – ha sottolineato – e, grazie alla variegata offerta dei territori, sono sicura che la Lombardia potrà diventare la prima meta turistica in Italia”. 

Stefano Bruno Galli e Lara Magoni

Sono quattro i macro temi al centro dello spazio dedicato alla nostra Regione alla Bit: ‘Leonardo500’, in onore del Cinquecentenario dalla morte di Leonardo Da Vinci, che vedrà Milano e la Lombardia protagoniste con molti eventi e iniziative speciali; ‘Lombardia Segreta’, per riscoprire tradizioni, autenticità e tesori nascosti attraverso la storia della regione, dei suoi borghi, dei cammini storici e degli scorci più inediti; ‘Lombardia Active’, per promuovere le attività legate allo sport e alla natura; ‘Sapore inLombardia’, per approfondire la tradizione e la cultura enogastronomica della regione. Eventi, incontri e appuntamenti che sapranno valorizzare il turismo lombardo.
Insieme a 64 co-espositori lombardi, Regione Lombardia accoglie professionisti del settore e visitatori presso uno stand di oltre 700 metri quadrati (Padiglione 3 – Stand C21 C27 G04 G18), la cui area eventi, durante la tre giorni, sarà palcoscenico di numerosi incontri e appuntamenti di approfondimento sui temi protagonisti della strategia turistica dell’intera regione per il 2019.

Dalle 10 alle 18, ogni giorno, per tutta la durata della Bit, le Istituzioni e le numerose realtà locali e associazioni interverranno infatti presso l’area eventi dello stand di inLombardia e Regione Lombardia per promuovere le iniziative e le bellezze del territorio lombardo con approfondimenti, proiezioni e degustazioni.

L’assessore all’Autonomia e Cultura di Regione Lombardia Stefano Bruno Galli ha aperto i lavori dell’evento ‘La cultura come leva per lo sviluppo’, iniziativa curata della Direzione Generale Autonomia e Cultura di Regione Lombardia. Appuntamento che rientra nell’ambito della Bit-Borsa Internazionale del Turismo, che si terrà sino a martedì 12 febbraio a Milano.

Lara Magoni ed il ministro del Turismo Gian Marco Centinaio

Durante l’incontro, che si è tenuto all’interno dello stand di Regione Lombardia ed a cui ha partecipato anche l’assessore regionale al Turismo Lara Magoni, l’assessore Galli ha presentato il video dedicato al Patrimonio Mondiale Unesco in Lombardia, regione che vanta il maggior numero di siti in Italia.

“L’obiettivo – ha dichiarato l’assessore all’Autonomia e Cultura di  Regione Lombardia Stefano Bruno Galli, raccogliendo ampi consensi – è quello di utilizzare i siti Unesco per accrescere ulteriormente lo sviluppo turistico culturale della Lombardia. Cosa che ad oggi è abbastanza limitata. Lo si potrà fare, a mio parere, attraverso una modifica delle Soprintendenze che, nate alla fine degli anni 30, adesso necessitano di una rivisitazione anche perché scontano ataviche carenze di personale. Da assessore all’Autonomia e Cultura credo molto nella regionalizzazione delle Sovrintendenze. La nostra regione rappresenta una fetta importante tra i siti Unesco italiani, che devono essere utilizzati come leva per lo sviluppo. La cultura è l’essenza del turismo, visto che un turista su due, lo dicono i dati, viene in Lombardia per il nostro immenso patrimonio culturale. Siamo a buon punto per la candidatura della via Francigena a patrimonio Unesco, via che da Canterbury arriva a Roma. In Lombardia saranno circa 120 i chilometri di territorio interessati”

 L’inaugurazione dello spazio della Regione Lombardia all’interno della Bit-Borsa internazionale del Turismo. Nella foto in alto, da sinistra: il consigliere regionale Gianmarco Senna (presidente della Commissione consiliare Attività produttive), il ministro del Turismo Gian Marco Centinaio, l’assessore regionale al Turismo Lara Magoni, il sottosegretario alla Presidenza della Regione Lombardia Alan Rizzi, l’assessore regionale alle Politiche sociali, abitative e Disabilità Stefano Bolognini.

Su