Milano Food City, chef da tutto il mondo in gara per preparare il risotto milanese

Iniziativa di Camera di commercio e Fiera Milano con le associazioni oggi alle 18 a Palazzo Giureconsulti show cooking degli chef internazionali con ricette particolari

MILANO – Sarà questa sera alle 18 la gara tra gli chef internazionali sui piatti tipici, tra cui il risotto dopo l’impegno di ieri in incontri d’affari con le imprese del territorio b2b. Il progetto fa parte degli eventi di Milano Food City, si svolge a Palazzo Giureconsulti. Promosso dalla Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi e da Fiera Milano è realizzato in collaborazione con le associazioni di categoria. L’iniziativa “The world’s 100 best Italian restaurants a Milano” è all’interno di Milano Food City, il fuorisalone della manifestazione fieristica Tuttofood, la manifestazione di Fiera Milano per valorizzare e promuovere il variegato panorama enogastronomico italiano presso il sito espositivo di Rho.

Il Risotto da Milano nel mondo, ecco la mappa con le ricette degli chef. Dal ristorante in Irlanda “Risotto pesto di radicchio e barbabietola e vongole”, a quello in Spagna “Capesante, gamberi rossi e limone grattato”, agli inglesi “Risotto mare e lavanda” e “Risotto parmigiano, nduja, fiori di zucca in pinzimonio”. Ma anche il libanese “Risotto con purea di finocchio, stracciatella e sorbetto di pomodorini”, quello a Dubai “Risotto al pomodoro bianco, scampi e lime”, alle Maldive “Risotto ai finocchi, gamberi e zafferano” al tedesco “Risotto cavolo rosso, bitto, polvere di lampone”, ai cinesi “Risotto al pomodoro e mozzarella di bufala”, “Risotto bergamasco: olio del Sebino, formaggio di Branzi,  vino Valcalepio, brasato d’asino”, “Risotto pomodoro e parmigiano”, al sudafricano “Risotto con lingua di agnello con salsa verde e erbe” allo svedese “Risotto Acquarelloris, Franciacorta e aragosta”.

Dopo il flash mob in piazza Duomo

Ha dichiarato Cristina Tajani, assessore alle politiche del lavoro, attività produttive, commercio e risorse umane del Comune di Milano, nella foto sopra con gli chef in piazza Duomo: “Sulla scorta di Expo nasce Milano Food City, che ha un aspetto commerciale con Tuttofood, ma anche un’anima scientifica, sui temi come la sana alimentazione e solidale, con le associazioni che assistono i bisognosi. Si tratta di una iniziativa in crescita sui cui intendiamo scommettere anche insieme alla Camera di commercio”.

Ha dichiarato Guido Bardelli, membro di giunta della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi: “Il settore del food offre importanti opportunità di business nella ristorazione e negli alberghi, con un indotto in molti settori collegati. Puntiamo a far conoscere queste opportunità nei giorni di Milano Food City, il fuorisalone dedicato al cibo. Una scelta che può aiutare anche i giovani, in un territorio come il nostro capace di costruire professionalità specializzate, riconosciute a livello internazionale per le buone qualità”. 

Mappa del risotto da Milano nel mondo

L’indagine con circa 50 chef internazionali, voto 7/8 alla cucina italiana nel mondo per l’89% degli chef e il 70% circa è molto ottimista sull’export italiano nel settore food. Contano moltissimo per il 73% i ristoranti italiani all’estero per far conoscere il made in Italy del food e l’uso di ingredienti e prodotti Made in Italy è centrale per l’85% dei ristoratori. Il mercato trainante è in Asia Orientale per il 27%, in Europa per il 27%, in Nord America per il 17%, in Asia Centrale per il 15%. Ci sono danni al business per le imitazioni internazionali ai prodotti tipici italiani per il 44% moltissimo o molto, per il 27% abbastanza.

Tuttofood, nasce nel 2007 la fiera internazionale B2B dedicata al food & beverage, organizzata da Fiera Milano. La manifestazione, che conta oltre 2.900 brand, è composta da convegni, workshop e seminari e rappresenta un punto di riferimento sia per le aziende che guardano al mercato italiano, sia per quelle che puntano all’esportazione.

Milano, agroalimentare e ristorazione valgono 49 miliardi, il 15% nazionale. Il settore agroalimentare a Milano secondo un’elaborazione della Camera di commercio al 2018, ha un  fatturato che vale 49 miliardi su 77 miliardi in regione e 330 miliardi in Italia.

*

*

Su