Milano, esordio sul palco con “Lungs” per Francesca Fioretti, moglie di Davide Astori

Al Teatro Delfino di Milano dal 21 al 31 marzo sarà in scena lo spettacolo del drammaturgo inglese Duncan Macmillan con la regia di Federico Zanandrea. Un’opera con dialoghi ironici ma profondi tra una giovane coppia che si trova all’Ikea

Tutto ha inizio all’Ikea tra complementi di arredo, tavolini e stanzette per bambini, quando una giovane coppia si interroga se sia il caso di mettere in un mondo così ingiusto un figlio.

Così comincia Lungs, il nuovo spettacolo del giovane drammaturgo inglese Duncan Macmillan con all’attivo già diversi premi tra Inghilterra e Stati Uniti. L’opera teatrale (dal 21 al 31 marzo al Teatro Delfino: Piazza Carnelli – Milano) con la regia di Federico Zanandrea vede sul palco lo stesso Zanandrea e il debutto di Francesca Fioretti, la moglie di Davide Astori, lo sfortunato capitano della Fiorentina deceduto lo scorso anno. Secondo il regista “Francesca ha una spontaneità che la rende unica e speciale, un modo di vivere le battute e quello che succede al personaggio molto istintivo e mai banale: è scevra da manierismi e usi teatrali, ogni tanto sembra di vedere qualcosa di vicino al “neorealismo”.

Federico Zanandrea, Francesca Fioretti

Duncan Macmillan disegna con Lungs un ritratto attuale e ironico di una storia d’amore qualunque, spiazzante e brutalmente onesta, divertente e tagliente: le voci di una generazione per la quale l’incertezza è un modo di vivere. È un capolavoro di scrittura: un racconto così semplice ma al contempo originale; un racconto sull’ironia della vita, sulle paure, sulle goffaggini, sull’amore per il quale Federico Zanandrea ha dovuto lavorare molto sulla recitazione per renderla più reale possibile perché vicina al quotidiano di tutti noi.

La scenografia è realizzata come un luogo astratto che non rappresenta nulla, ma che può essere qualsiasi luogo: in scena dei cubi bianchi mobili che si colorano con l’utilizzo delle luci, ad indicare la vita e le sue sfumature. La scena simboleggia il tempo che passa, le idee che cambiano con il passare degli anni, del dolore, della gioia, della nascita.

 

Raffaele Biglia

 

Teatro Delfino

Piazza Carnelli – Milano

Lungs

Dal 21 al 23 marzo

Di: Duncan Macmillan

Traduzione di Matteo Colombo

Con: Federico Zanandrea, Francesca Fioretti

Regia: Federico Zanandrea

Produzione: Il Mecenate

Scenografia: Pierluigi Piantanida

Assistente alla regia: Michele Iuculano

Dal 21/03  al 24/03 e dal 28/03 al 31/03

Ore 21.00 – domenica solo ore 16:00

Biglietti

Intero: 20,00€ | Ridotto: 15,00€

Ridotti: over 65/under 25/studenti con badge

Info e prenotazioni: +39 02 87281266 / +39 3335730340

info@teatrodelfino.it; www. teatrodelfino.it

*

*

Su