Milano, convegno nella nuova sede di Allianz: “Un’Europa adatta al futuro”

“Un’Europa adatta al futuro” è stato il tema di Vigoni Lecture 2017 svolto dal ceo di Allianz Oliver Bate nella nuova sede-grattacielo di City Life a Milano, presenti, tra gli altri, i due presidenti dell’Associazione Villa Vigoni, per parte tedesca ambasciatore Michael H. Gerdts, e per parte Italiana ambasciatore Michele Valenzise il già premier Mario Monti, Paola Severino, ministro della Giustizia nel suo governo, il vice console tedesco a Milano Peter von Wesendonk, Giorgio Sacerdoti, il presidente di Assoedilizia e dell’Istituto Europa Asia Achille Colombo Clerici.

Secondo Bate, se va accolta con moderata soddisfazione la ripresa in atto, bisogna interrogarsi se l’Eurozona sia adeguatamente preparata ad  affrontare future inevitabili crisi (sottintendendo che non ha fornito una prova brillante in quella che si sta concludendo) e la crescita cinese oltre al cambiamento epocale della digitalizzazione.

La soluzione deve essere un’ulteriore integrazione dei mercati europei per i servizi, i capitali e il digitale: ma dubbi sorgono a fronte delle forti differenze tra i 27 Paesi (escludendo la Gran Bretagna in uscita): differenze non solo di competitività, ma anche di solidità democratica e amministrativa.

Se, per il futuro dell’Europa Unita – ha concluso Bate – occorrono politiche che arrechino vantaggi a tutti i suoi cittadini, in altre parole più servizi, educazione, infrastrutture, è altrettanto vero che bisogna accettare il principio che anche gli Stati possono fallire.

“Villa Vigoni Lecture” è uno dei  progetti culturali guida del Centro Tedesco Italiano per l’Eccellenza Europea,  e si tiene una volta all’anno coinvolgendo personalità di alto profilo italiane e tedesche sul tema dell’Unione Europea e della costruzione dell’Europa.

Villa Vigoni è un’Associazione voluta dalla Repubblica Federale di Germania e dalla Repubblica Italiana allo scopo di sostenere le relazioni italo-tedesche nell’ambito della ricerca scientifica, dell’istruzione superiore e della cultura. Villa Vigoni promuove il dialogo italo-tedesco in prospettiva europea e internazionale e organizza eventi che coinvolgono anche molte altre nazioni.

La ricchezza tematica delle manifestazioni si declina in molteplici formati: convegni scientifici, incontri di attualità politica, seminari per dottorandi, dibattiti tra giornalisti italiani e tedeschi, tavole rotonde fra esperti dell’economia.

Oltre all’attività convegnistica il programma comprende diverse manifestazioni aperte a un pubblico più ampio, come ad esempio concerti, masterclass e mostre.

Nella foto  Peter von Wesendonk con Achille Colombo Clerici

*

*

Su