Milano Art Gallery, pubblico entusiasta per le opere naif di Slávka Krátká

Grande successo di pubblico nel cuore di Milano per l’inaugurazione della mostra “The Everyday Naivety” della rinomata artista ceca Slávka Krátká. L’esposizione alla Milano Art Gallery (via Alessi 11) lo scorso 12 luglio è stata presentata dalla stessa pittrice di Praga, dal curatore di mostre e grandi eventi Salvo Nugnes e dal fotografo  Roberto Villa, amico di Pier Paolo Pasolini e di Dario Fo e dal direttore della Triennale della Fotografia Italiana Luigi Gattinara.

L’interesse rivelato dai visitatori ha dimostrato come le opere della pittrice abbiano suscitato in tutti i presenti fin da subito quell’ammirazione e quella contemplazione nei confronti della bellezza e della particolarità che inconsciamente si va sempre cercando.

Slávka Krátká, nata nel 1961, vive e lavora in Repubblica Ceca dove dopo una laurea in architettura si dedica alla sua più grande passione: l’arte. I suoi lavori hanno un fascino moderno e, se inizialmente erano riconducibili al cubismo e all’astrattismo, oggi si iscrivono perfettamente all’interno dello stile naif. Il suo talento, che continua a trovare approvazione e supporto da diversi paesi di tutto il mondo, è giunto nella nota sede espositiva milanese portando con sé quella gioia e quella tranquillità che solo la sua pittura riesce a trasmettere. Mediante una cura del dettaglio e una scelta del colore che accarezzano delicatamente sensazioni e ricordi tanto quotidiani quanto semplici, l’artista desta stupore nell’osservatore catturandone immediatamente l’immaginazione.

I dipinti della pittrice resteranno esposti fino al primo agosto tutti i giorni dalle 14.30 alle 19, ad eccezione della domenica.

Raffaele Biglia

Un momento dell’inaugurazione

Su