Milano, al Teatro Martinitt al via l’edizione 2018 di Dance Explosion

Sabato 15 e domenica 16 settembre i primi due spettacoli della rassegna Dance Explosion, appuntamento tra i più attesi dagli appassionati di danza e non. Performance sempre diverse nei ritmi, nel genere e nelle coreografie. Perché, ancora una volta, la kermesse rivoluziona e stravolge, il concetto di danza, scegliendo di parlare il linguaggio universale del corpo… Mini-abbonamenti a 40 euro per 3 spettacoli.

Scordatevi tutù e scarpette con le punte. Al Martinitt questo weekend torna Dance Explosion, rassegna di danza universale che solletica il cuore. La kermesse -ideata nel 2015 in occasione di Expo e subito applauditissima- è in calendario dal 15 al 22 settembre e si conferma vetrina delle nuove tendenze in fatto di danza. Non occorre infatti essere appassionati del genere, quello classico, per restare coinvolti e travolti dall’esplosione di emozioni sul palco: ad andare in scena sono performance giovani, dirompenti e innovative, capaci di rivoluzionare il concetto di danza. Sul palco si fondono tecnica e passione, musica e acrobazie, ritmo e poesia, il linguaggio universale del corpo e quello incisivo di incredibili effetti speciali… per uno spettacolo davvero a tutto tondo.

Provare per credere, in questa prima due giorni di grande show.

Sabato 15 settembre – ore 21

PLASMA Compagnia Courant d’Cirque

direzione artistica Sarah Simili, Tania Simili e Vanessa Pahud

interpreti Tania Simili e Maira De Oliveira Aggio

scenografia Vanessa Pahud, costumi Patty Eggerickx, luci Philipe Deutsch

collaborazioni artistiche Stefan Hort, Roman Müller, Roberto Olivan, Fabio Nicolini

Direttamente dalla Svizzera, uno strabiliante spettacolo di circo contemporaneo. La compagnia, fondata nel 2015 da artiste circensi, definisce la propria arte “corrente d’aria, un movimento che trascina e influenza, una corrente elettrica, una passione che ci percorre le vene” e si dichiara fortemente sensibile alle problematiche sociali contemporanee.

La storia è quella di due donne, rinchiuse in una forma plastica (plasma di plastica). Sono le vittime dei danni irreversibili provocati da una società consumistica, fanno fronte a problemi insormontabili che le obbligano a scelte difficili. La plastica crea una matrice che trasforma lo spazio e il corpo, costringendole a confrontarsi con la propria indignazione, il proprio astio/disgusto, la propria rabbia. Questa decadenza le condannerà alla stessa distruzione, simile al caos che precede una nuova era.

Domenica 16 settembre – ore 21

DANCING IN NEW YORK Compagnia Adriana Cava Dance Company

Ideato da Adriana Cava ed Enzo Scudieri

Interpreti i ballerini dell’Adriana Cava Dance Company

coreografie di Adriana Cava ed Enzo Scudieri, costumi Loredana Capogreco e Leonardo Prada, luci Enzo Galia, managemente Cinzia Gandino

«Siamo davvero felici di partecipare a questa rassegna che apre la stagione del Teatro Martinitt –afferma Adriana Cava, direttrice artistica della compagnia-. Questo spettacolo è un regalo che vogliamo fare al pubblico milanese, dando il meglio di noi stessi per far conoscere la nostra passione per la danza e…per la Grande Mela». La sua compagnia, con trentennale esperienza, è composta da 12 elementi stabili, cui si affiancano étoile internazionali. Tra le più acclamate nel panorama della jazz dance, partecipa ai più importanti festival di genere.

Lo spettacolo propone un viaggio virtuale e inedito nella Grande Mela, che accompagna il pubblico per le strade di New York, ripercorrendo luoghi divenuti mitici come Central Park, Ground Zero, il Village ecc… Un tuffo nelle tipiche atmosfere newyorkesi, che hanno reso la città un simbolo della moda, delle arti e dell’avanguardia nel mondo. Sfrecciando sulle rotaie di un’immaginaria highline, lo spettacolo attraversa la città da down town a up town, svelandone gli angoli più nascosti. Un racconto senza parole, dove i corpi danzanti si muovono sulle note delle musiche che l’hanno resa indimenticabile.

 

TEATRO MARTINITT

Via Pitteri 58, Milano – Tel. 02 36.58.00.10

www.teatromartinitt.it, info@teatromartinitt.it

Orario spettacoli: ore 21.

Biglietteria: lunedì-sabato 10-20, domenica 16 settembre 15-20.

Ingresso: 22 euro, ridotto 16 euro. Miniabbonamento a 40 euro per 3 spettacoli.

*

*

Su