Milano, al Teatro Elfo Puccini premiati i vincitori del Premio Hystrio 2019

Lunedì 10 giugno il Premio Hystrio ha festeggiato e concluso la sua 29ª edizione al Teatro Elfo Puccini di Milano con una coinvolgente serata spettacolo, introdotta da Claudia Cannella e Mario Perrotta, che hanno ufficialmente consegnato i premi di quest’anno. Grande presenza di pubblico in una Sala Shakespeare gremita ed entusiasta, che ha accolto i  vincitori delle varie categorie, proiettando il Premio Hystrio verso le celebrazioni per la 30ª edizione del 2020.

Su 240 iscritti alle preselezioni del Premio Hystrio alla Vocazione, 40 sono stati i finalisti alle audizioni di Milano dall’8 all’10 giugno, fino al verdetto finale su una rosa di 7 super-finalisti, ammessi alla prova del palcoscenico la mattina del terzo giorno di audizioni. Al termine dei tre giorni di selezioni finali a Milano la giuria, composta da Fabrizio Caleffi, Claudia Cannella, Massimiliano Civica, Monica Conti, Veronica Cruciani, Francesco Frongia, Valter Malosti, Andrea Paolucci, Mario Perrotta, Roberto Rustioni, e Walter Zambaldi – ha deciso all’unanimità di assegnare il Premio Hystrio alla Vocazione 2019 agli attori Salvatore Alfano e Marco Fanizzi e il Premio Ugo Ronfani, destinato ai più giovani partecipanti al Premio alla Vocazione con un percorso formativo ancora da concludere, a Vito Vicino. Segnalati Roberta Crivelli e Giacomo Lisoni.

6200, ben 1000 in più rispetto allo scorso anno, invece i voti online che hanno decretato L’Abisso di e con Davide Enia Premio Hystrio Twister come miglior spettacolo della stagione.

La giuria del Premio Hystrio-Scritture di Scena – formata da Arturo Cirillo (presidente), Federico Bellini, Laura Bevione, Fabrizio Caleffi, Claudia Cannella, Roberto Canziani, Sara Chiappori, Renato Gabrielli, Stefania Maraucci, Roberto Rizzente, Letizia Russo, Francesco Tei e Diego Vincenti – dopo lunga e meditata analisi dei 106 copioni in concorso, ha deciso, all’interno di una rosa di 13 testi finalisti (Annunciazione di Chiara Arrigoni, Mitomaniacodi Ian Bertolini, Tom. di Rosalinda Conti, La vita di prima di Luca Di Capua, Money di Tommaso Fermariello, Hate party! di Giorgio Franchi, Io non sono mia madre di Niccolò Matcovich, Stormi di Marco Morana, Manco per sogno di Gianpaolo Pasqualino, La bora sufia di Zeno Piovesan, Hospes, -ĭtis di Fabio Pisano, Il fratello di Mariachiara Rafaiani, La fame di Francesco Toscani), di assegnare il Premio Hystrio-Scritture di Scena 2019 a Hospes, -ĭtis di Fabio Pisano. La giuria ha poi deciso di segnalare Tom di Rosalinda Conti, Stormi di Marco Morana. In collaborazione con Fabulamundi Playwriting Europe la giuria ha poi attribuito la segnalazione Beyond Borders?, a La fame di Francesco Toscani.

I vincitori:

Premio Hystrio all’interpretazione a Paolo Pierobon

Premio Hystrio alla regia ad Alessandro Serra

Premio Hystrio alla drammaturgia a Lucia Calamaro

Premio Hystrio-Altre Muse a Marta Cuscunà

Premio Hystrio-Iceberg a Teatro dei Gordi

Premio Hystrio-Corpo a Corpo a Simona Bertozzi

Premio Hystrio-Twister a L’abisso di e con Davide Enia

Premio Mariangela Melato a Riccardo Buffonini e Marta Dalla Via

Premio Hystrio alla Vocazione per giovani attori: Salvatore Alfano e Marco Fanizzi.
Premio Ugo Ronfani a Vito Vicino.
Segnalati: Roberta Crivelli e Giacomo Lisoni

Premio Hystrio-Scritture di Scena a Hospes, -ĭtis di Fabio Pisano
Segnalati: Tom di Rosalinda Conti e Stormi di Marco Morana.
Segnalazione Beyond Borders? a La fame di Francesco Toscani.

Alessandro Serra

Davide Enia

Lucia Calamaro

Marta Cuscuna

Paolo Ieraboni

Riccardo Buffonini

Simona Bertozzi

Staff premio

Credits fotografici: Gabriele Lopez

Su