Milano, A Palazzo Pirelli incontro del Consiglio regionale con il Comitato esecutivo della NCSL degli USA

MILANO – Le relazioni istituzionali tra la Lombardia e gli Stati USA sono sempre più forti e significative, improntate a uno spirito di viva cordialità e di reciproco interesse finalizzato a approfondire e sperimentare nuove e ulteriori possibilità di collaborazione non solo in campo legislativo e amministrativo, ma anche in ambiti produttivi e commerciali.
A confermarlo è stato l’evento di oggi a Palazzo Pirelli, dove i componenti del Comitato esecutivo della NCSL, la Conferenza Nazionale degli Stati legislativi degli USA, guidati dal presidente Robin Vos, sono stati accolti e si sono confrontati con la delegazione lombarda guidata dal presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi.

“I nostri Paesi e i nostri territori sono accomunati da una concezione comune e condivisa del modello di comunità in cui si riconoscono e a cui appartengono, quella occidentale, che mette al centro valori comuni, in primo luogo la libertà e la centralità della persona e dei suoi diritti inalienabili –ha evidenziato il presidente Fermi introducendo i lavori-. I nostri parlamenti regionali sono un presidio fondamentale per lo sviluppo della rappresentanza, perché vicini alla gente nel processo di mediazione con i governi centrali, spesso troppo distanti per essere in grado di garantire adeguate risposte alle esigenze dei territori e delle persone. La NCSL rappresenta i parlamenti di un sistema federale maturo, da cui abbiamo tante cose da imparare, mediante lo scambio di informazioni e di buone pratiche, soprattutto in un momento storico in cui la Lombardia è fortemente impegnata a cercare di ottenere dallo Stato centrale migliori e maggiori forme di autonomia: abbiamo avviato un percorso difficile e ricco di ostacoli – ha concluso Alessandro Fermi- ma forti del consenso e della volontà popolare, come lombardi faremo tesoro dell’esperienza americana e non smetteremo mai di rivendicare quell’autonomia che è stata sancita in modo inequivocabile anche dal voto referendario”.

Ad accogliere la delegazione americana erano presenti anche il vice presidente del Consiglio regionale Carlo Borghetti, i presidenti delle Commissioni “Bilancio” Marco Alparone (Forza Italia), “Cultura” Curzio Trezzani (Lega), “Attività produttive” Gianmarco Senna (Lega) e “Antimafia” Monica Forte (M5Stelle), e i consiglieri regionali Roberto Anelli (capogruppo Lega), Giacomo Cosentino Basaglia (capogruppo Lombardia Ideale), Fabio Pizzul (capogruppo Partito Democratico), Raffaele Erba (M5Stelle) e Marco Degli Angeli (M5Stelle), che è intervenuto come vice presidente del Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione.

Tra i temi affrontati e oggetto di discussione, l’analisi degli strumenti di valutazione delle politiche legislative, l’importanza della cooperazione transnazionale nel contrasto alla criminalità organizzata, lo scambio di esperienze e best practices per migliorare la qualità e l’impatto delle legislature statali e regionali, le iniziative per migliorare e promuovere l’innovazione politica e il funzionamento del sistema federale.

Nelle foto alcuni momenti dell’incontro con i vertici della NCSL questa mattina a Palazzo Pirelli

*

*

Su