L’urna di San Papa Giovanni XXIII arriva a Bergamo

Regione Lombardia ha finanziato 100 mila euro per interventi volti a garantire la sicurezza dell'evento

MILANO – Regione Lombardia, in occasione della ‘Peregrinatio’ dell’urna di San Papa Giovanni XXIII in programma in provincia di Bergamo dal 24 maggio al 10 giugno, ha stanziato 100.000 euro per interventi volti a garantire la sicurezza dell’evento. Il contributo è previsto da una delibera approvata oggi dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale.

“In particolare 90.000 euro – spiega l’assessore regionale –  serviranno a implementare l’attività di controllo e presidio per contenere il rischio di incidenti stradali per i cittadini che vorranno raggiungere l’area dell’evento. A tal proposito è prevista una turnazione di 48 operatori di polizia locale. Altri 10.000 euro serviranno per il sostegno alle Organizzazioni di volontariato che presteranno la loro opera”.

IL PROGRAMMA – Giovedì 24 maggio l’urna del Santo Papa Giovanni XXIII arriverà a Bergamo nel primo pomeriggio e nel centro città riceverà l’accoglienza di istituzioni e cittadini. Nella giornata di venerdì 25 i pellegrini potranno venerare il Santo in Cattedrale. Nel pomeriggio di sabato 26 saranno celebrate in Cattedrale le ordinazioni sacerdotali.

Domenica 27 il vescovo celebrerà una messa in Cattedrale per i poveri. Al termine le reliquie del Santo raggiungeranno l’Ospedale Papa Giovanni XXIII e nel pomeriggio l’urna arriverà al Santuario della Madonna della Cornabusa in Valle Imagna, prima di proseguire per il convento di Baccanello a Calusco, da cui partirà una fiaccolata per giungere a Sotto il Monte. Qui verrà collocato nella Cappella Nostra Signora della Pace, dove  rimarrà fino a domenica 10 giugno

*

*

Su