Lombardia ai primi posti in Ue per la bassa quantità di rifiuti che finiscono in discarica

MILANO –  “La Lombardia è ai primi posti in Europa per le basse quantità di rifiuti urbani che finiscono in discarica“. Lo scrive una Nota pubblicata dal sito www.lombardiaspeciale.regione. lombardia.it e che fa riferimento ai dati pubblicati nel Rapporto Lombardia 2017 da E’upolis, su fonte Istat Noi Italia (elaborazione su dati ISPRA ed Eurostat 2013) “ammontano infatti a 27,1 chilogrammi pro capite i rifiuti urbani non smaltiti prodotti dai cittadini della regione, contro una media europea di 150,5 kg e una media italiana di 181,2 kg“.

Rispetto all’obiettivo di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite per il 2030 che prevede di ‘ridurre in modo sostanziale la produzione di rifiuti attraverso la prevenzione, la riduzione, il riciclo e il riutilizzo’, la Lombardia – scrive la Nota – è in linea con il percorso di efficienza nell’uso delle materie prime dei piu’ virtuosi Paesi europei”.

A livello comunitario infatti si posiziona al settimo posto dopo Austria (23,5 kg), Danimarca (11,6), Paesi Bassi (7,8), Belgio (4,1), Svezia (2,9) e Germania in testa con 1,4 chilogrammi a testa.  Complessivamente in regione i rifiuti urbani raccolti ammontano a 464,9 kg pro capite, una quantità poco sopra la media dei 21 Paesi europei dell’Osce (481,7 kg) e migliore rispetto all’Italia (491,3 kg)”, conclude la Nota.

*

*

Su