L’impegno di Bcc a sostenere la Food Policy del Comune di Milano con nuovi centri per il dono del cibo

Alla presentazione dell'attività sociale della banca ha partecipato la vicesindaco di Milano Anna Scavuzzo

MILANO – “Dopo un anno di intensa attività, confermo il nostro impegno a sostegno del mutualismo territoriale anche per il 2019” ha dichiarato Giuseppe Maino, Presidente di BCC Milano, nel corso della serata dipresentazione dell’attività sociale della Banca. In occasione dell’evento sono state presentate anche le due partnership con LILT Milano – Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori e con il Comune di Milano, quest’ultima a sostegno dell’apertura di nuovi Hub di quartiere per la raccolta e redistribuzione delle eccedenze alimentari, presentata per l’occasione dalla Vicesindaco di Milano Anna Scavuzzo.

BCC Milano, banca appartenente al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, da sempre promuove lo sviluppo economico, sociale e culturale del territorio. Tra le iniziative rilevanti del 2018 spiccano il sostegno a 472 associazioni ed enti impegnati in diversi settori della vita civile e sociale, sulle quali la Banca ha investito in totale 720 mila euro, e la donazione di 160 mila euro all’AVIS per l’acquisto di un’unità mobile di raccolta del sangue. In ottica mutualistica anche i Soci continuano a figurare tra i beneficiari degli investimenti della Banca, con oltre 718 mila euro investiti in attività diverse, tra cui spiccano le borse di studio e i premi di laurea  destinati ai ragazzi per complessivi  184 mila euro.

“I nuovi progetti di partnership – continua Maino – prevedono il sostegno a realtà importanti che agiscono sulla Città Metropolitana di Milano con attività mirate a diffondere buone pratiche relative ad alimentazione e salute, che si propongono con sempre maggiore urgenza in una società che ha bisogno di sviluppare consapevolezza e impegno condiviso su questi temi”.

In quest’ottica BCC Milano ha voluto sostenere le iniziative di LILT Milano – Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori con una donazione di 100 mila euro per il 2019. La banca sosterrà inoltre il progetto di apertura di nuovi Hub di quartiere, per la raccolta e ridistribuzione del cibo, sull’esempio di quelli già attivi nel capoluogo lombardo grazie all’iniziativa “Zero sprechi” di Milano Food Policy.

Meno sprechi, consumo consapevole e garanzia di disponibilità alimentare per tutti: gli Hub di quartiere permettono di creare una rete locale che raccoglie le eccedenze alimentari da GDO, mense aziendali e ristoranti, che vengonoridistribuite alle Onlus del territorio. Ogni Hub ha un impatto sociale annuo stimato pari a 60 tonnellate di cibo recuperato per 220.000 pasti; inoltre questa pratica permette di risparmiare sullo smaltimento della frazione umida dei rifiuti, sulle emissioni di CO2 e sul consumo di acqua.

Nella foto da destra: Giuseppe Maino, presidente di BCC Milano, Anna Scavuzzo, vicesindaco di Milano, e Fabio Pizzul, chairman della serata di presentazione del Bilancio Sociale.

*

*

Su