Legionella, a Bresso sta rientrando l’emergenza

"Nessun caso negli  ultimi cinque giorni" ha confermato l'assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera

MILANO – “Negli ultimi cinque giorni non sono stati segnalati nuovi casi di legionella a Bresso e questo, con tutte le cautele del caso, ci fa ben sperare che l’emergenza stia rientrando. Dei 52 casi, poi, ad oggi registrati, 45 pazienti fortunatamente si sono ristabiliti e sono stati dimessi dagli ospedali”.  Lo ha comunicato l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera.

Da quando è partito l’allarme legionella a Bresso – ha sottolineato l’assessore – non era mai trascorso un arco di tempo così lungo senza nuove segnalazioni. Questo ci fa sperare che la curva epidemica sia in discesa o quantomeno stabile. Già nei giorni scorsi aveva subito un rallentamento, mai uno stop, per poi riprendere a salire con nuove segnalazioni. Oggi la curva epidemica si è fermata e questo è un dato positivoContinua il lavoro dei tecnici dell’Ats Milano, della Direzione Generale Welfare e degli esperti dell’Istituto Superiore di Sanità. Una task force che sta mappando tutto il territorio senza escludere alcuna ipotesi”. 

“Proseguono senza sosta – ha concluso – anche le attività di controllo del laboratorio di Prevenzione dell’Ats di Milano dove sono in corso le analisi colturali di 568 campioni prelevati da 50 abitazioni e 45 siti sensibili. L’obiettivo è quello di riuscire a trovare la fonte del contagio nel più breve tempo possibile e dare risposte certe ai cittadini”.

Su