Le reazioni di alcuni ragazzi alle parole del Papa allo stadio San Siro di Milano

papa a san diro

Allo stadio San Siro di Milano il Papa ha parlato a 70.000 ragazzi della Cresima con i loro educatori. Io non c’ero, ma riporto in diretta osservazioni di alcuni bambini.

“Il papa ha parlato di nonni. Io non li ho mai conosciuti… I miei nonni sono morti tutti e due poco tempo fa…. Mia nonna dice che ne ha avuto abbastanza dei suoi figli…”

“Ha detto anche che i genitori non devono separarsi. I miei sono separati… I miei genitori allora sono egoisti, io sono arrabbiato…”

“Mi sono divertito un sacco, era bellisssimo agitare  il panno giallo e urlare, come allo stadio!”

Ricordo un tema che mi avevano dato in prima media. Quando arrivo la sera a casa come è bello trovare la mamma e confidarsi con lei. Io veramente trovavo tutt’altro. Non ho fatto il tema. Per mia fortuna non era l’era psicologicizzante di oggi. Quindi non mi hanno spedito alla ASSL e neppure agli assistenti sociali. Però non ci fu scampo: il tema era da fare. L’ho fatto: delineando un quadretto che  De Amicis manco se lo sognava. Una presa in giro colossale, ma ineccepibile. Non ricordo il voto, ma ricordo la faccia della prof.: avevo vinto!

Che il Papa sia stato insegnante a quell’epoca? Che non sappia che i bambini non ci possono far nulla sui rapporti fra i genitori? Che non sappia che i bambini non pensano a se nel futuro ( Mai separarsi!) ma ai propri genitori me a sè nell’adesso? Che nessuno gli abbia spiegato che ai bambini sarebbe stato più opportuno…ma chi sono io, per insegnare al Papa?

Federica MormandoFederica-mormando

psicoterapeuta e psichiatra

Su