Le opere infrastrutturali di Bergamo per la Regione sono una priorità

Lo ha detto il governatore Attilio Fontana al "Tavolo territoriale" che si è svolto nella città orobica e che ha visto la partecipazione degli assessori Claudia Terzi, Lara Magoni e Davide Caparini

Lara Magoni e Attilio Fontana

BERGAMO – Infrastrutture, Welfare e sostegno al tessuto economico. Questi i punti che hanno caratterizzato il primo ‘Tavolo territoriale’ convocato da Regione Lombardia a Bergamo ed al quale hanno partecipato il presidente Attilio Fontana e gli assessori Claudia Terzi (Infrastrutture trasporti e mobilità sostenibile), Lara Magoni (Turismo, Marketing territoriale e Moda) e Davide Caparini (Bilancio, finanza e semplificazione).

Claudia Terzi

“Le opere infrastrutturali – ha detto il presidente Fontana – sono una priorità per il territorio di Bergamo: alcune sono state realizzate, altre sono in fase di cantierizzazione. E’ stato un confronto molto utile e importante perché oltre a presentare il nostro programma abbiamo voluto ascoltare tutti i soggetti attivi ella società bergamasca che hanno espresso apprezzamenti, proposte e critiche per fare in modo che l’azione di Regione Lombardia possa essere più utile sul territorio.  Non abbiamo discusso, oggi, di un’infrastruttura che non riguarda direttamente Bergamo ma che coinvolge comunque il capoluogo orobico, la Pedemontana. Siamo prossimi alla ricalendarizzazione del bando di gara per il secondo tratto”.

Riguardo alla ‘Bergamo-Treviglio’, rispondendo alle domande dei giornalisti, il presidente Fontana ha detto che, anche in questo caso, “Regione Lombardia si confronterà con i territori. Non abbiamo nessuna preclusione”.

Da sinistra Lara Magoni, Attilio Fontana, Davide Caparini e Claudia Terzi

“Il Tavolo territoriale che abbiamo attivato  – ha detto a sua volta  l’assessore alle Infrastrutture trasporti e mobilità sostenibile della Regione Lombardia Claudia Terzi – è uno strumento di confronto molto utile, tanto è vero che già nella giornata di oggi sono pervenuti stimoli e sollecitazioni importanti. Il dialogo proseguirà nei prossimi mesi. – Per quanto riguarda le mie competenze ho ribadito che siamo al lavoro per contribuire a colmare il gap infrastrutturale: i portatori d’interesse oggi hanno richiesto collegamenti veloci sull’asse est-ovest e naturalmente nord-sud. Su quest’ultimo punto, ovvero la Bergamo-Treviglio, come Regione ci siamo più volte espressi sulla necessità di collegare in modo efficace il capoluogo e la bassa pianura. Ricordo che una conferenza dei servizi si è già pronunciata e che l’opera è oggetto di concessione: è possibile ammodernare il progetto e renderlo più sostenibile senza rimetterlo completamente in discussione e dunque senza ricominciare da capo con procedure burocratiche che richiedono troppo tempo.  Altra questione emersa riguardai trasporti eccezionali: la Regione è intervenuta per semplificare le procedure e continuerà a farlo, tocca agli enti locali e in particolare ai Comuni attivarsi per evitare che le imprese subiscano lungaggini che non sono accettabili”. 

Pier Attilio Superti, Attilio Fontana e Davide Caparini

Lara Magoni

Nel suo intervento l’assessore regionale al Turismo, Marketing territoriale e Moda Lara Magoni ha spiegato: “Su questo territorio si lavora in sinergia con le associazioni e le richieste vanno nella direzione individuata anche dalla Regione. Nel comparto turistico abbiamo previsto investimenti importanti  soprattutto per valorizzazione dei piccoli borghi affinché crescano tutti alla stessa velocità. Per il marketing territoriale oltre alle azioni già messe in campo, è in arrivo un nuovo bando da 6,5 milioni. Guardiamo con grande attenzione anche alle botteghe storiche e alle strutture ricettive, che vanno tutelate, oltre che al settore tessile che, su questo territorio, può vantare importanti eccellenze”.

Nella foto in alto da sinistra Lara Magoni, Attilio fontana, Davide Caparini, Claudia Terzi e il segretario generale vicario Pier Attilio Superti durante il ‘Tavolo territoriale’ per la Provincia di  Bergamo

Su