Le lettere inedite di Perón presentate a Milano

Sette missive inviate dall'ex presidente argentino durante il suo soggiorno a Roma come osservatore di guerra verranno lette durante la presentazione del libro “Perón en Roma. Cartas inéditas (1939-1940) Amores y politica”

Mercoledì 3 giugno 2015, alle ore 17,30 presso l’Aula Seminari del Dipartimento di Studi Storici dell’Università degli Studi di Milano in via Festa del Perdono, 7, in occasione della presentazione del libro “Perón en Roma. Cartas inéditas (1939-1940) Amores y politica” di Ignacio Martín Cloppet, è previsto un incontro molto interessante per discutere della figura di Juan Domingo Perón.

Sarà effettuata una stimolante analisi della figura dello statista attraverso alcune sue lettere inedite spedite durante la visita a Roma tra il 1939 e il 1940, periodo in cui Perón fu inviato in Italia come osservatore di guerra, proprio pochi anni prima di diventare il presidente dell’Argentina in seguito alle elezioni del 24 febbraio 1946.
Dalla lettura di questi testi sarà possibile comprendere il processo di formazione di Perón come uomo e come personaggio politico, si potranno conoscere le sue impressioni sull’Italia, sull’Europa, sulla guerra, il suo parere su Benito Mussolini e varie riflessioni sul Vaticano e la Chiesa.
Interverranno Fabián D’Antonio editore del testo, Alejandro Librace Presidente dell’Asociación Cuore Argentino, Veronica Ronchi ricercatore di Storia Economica e lo storico e antropologo José Luis Munoz Azpiri. Durante l’incontro sarà inoltre possibile consultare dei testi Ediciones Fabro riguardanti i diritti umani, la storia dell’Argentina e un testo dedicato a Papa Francesco.

Carla Muscherà

 

Su