Kickboxing, Gabriele Casella si conferma campione del mondo nella categoria degli 8o kg battendo il tedesco Traore

Il “Magnifico” Gabriele Casella ha vinto in Bellator Kickboxing per verdetto unanime della giuria, nella categoria degli 80 kg, il tedesco Dani “Breezy” Traore.  Allo Stadium RDS di Genova, pieno all’inverosimile di migliaia di spettatori e dei maggiori rappresentanti delle istituzioni accorsi per assistere al grande evento internazionale di sport da combattimento dedicato da Bellator alla città di Genova, Casella, nella serata di sabato primo dicembre, ha avuto la meglio sul tedesco Dani “Breezy” Traore, un avversario ostico e preparato che alla fine si è piegato sotto i colpi sferzanti del Magnifico.
Tre round intensi in cui Casella ha dovuto trovare la chiave per penetrare l’imprevedibile guardia mobile dell’avversario. La partita è stata giocata dall’italiano in un crescendo continuo, dopo una prima ripresa di sostanziale equilibrio, quando Casella ha rotto definitivamente la guardia dell’avversario con colpi di braccia che hanno messo in seria difficoltà Traore sino al suono di chiusura del gong all’ultimo round. La giuria con verdetto unanime ha decretato la vittoria di Casella.
Dallo staff di Bellator il commento è di grande entusiasmo: “Questa sera Gabriele Casella è stato magnifico, come il suo soprannome, ha emozionato il pubblico dell’RDS Stadium, ha vinto e convinto. Una grande serata ed una grande vittoria.
Erano in tanti i tifosi venuti a Genova da Roma e dai Castelli Romani, anche con il pullman del “The Magnificent Team”, per seguire Casella, diventato sul campo il giovane ambasciatore del movimento nazionale della kickboxing.
Il presidente della Fikbms/Coni, Donato Milano, esulta: “Questo grande show internazionale ha visto a Genova la vittoria delle stelle della Kickboxing internazionale, tra cui Gabriele Casella e Raymond Daniels. Ringrazio Gabriele per questo nuovo importante risultato conseguito nell’ambito di Bellator”.
Gabriele mette la sua popolarità al servizio del sociale. Al ritorno da Bellator il campione insegnerà i valori della non violenza nelle scuole delle periferie romane con l’obiettivo di combattere il bullismo e la violenza sulle donne. Il primo incontro avverrà grazie al Coni con il progetto “I giovani incontrano i campioni”, il prossimo 12 dicembre in una scuola di San Basilio a Roma, un quartiere tristemente nota per episodi di violenza diffusa. “Con l’associazione FIGHT FOR LOVE vorremmo anche finanziare dei progetti di palestre popolari per i ragazzi di famiglie disagiate che non possono permettersi di pagare un abbonamento per fare sport”, afferma il fighter.

*

*

Su